News

Vicenza. ISF di 59 anni muore per strada per un malore

isf.vicenza.morteAveva parcheggiato l’auto e stava percorrendo a piedi contrà Corpus Domini [nella foto sopra] per recarsi in uno studio medico, quando un malore improvviso non gli ha lasciato scampo. La tragedia è avvenuta l’altro pomeriggio intorno alle 15 e per Ruggero Giuseppe Berretta, valdagnese di 59 anni, non c’è stato purtroppo nulla da fare. Per quasi mezz’ora il personale del Suem 118 ha provato a rianimarlo, ma senza esito. Ruggero lascia la moglie Maria Grazia e i figli Giorgia ed Eugenio, che adorava. Un amore, ricambiato, che i famigliari hanno voluto estendere disponendo la donazione delle cornee, gesto che permetterà a qualcuno di tornare a vedere.

La vittima abitava in via Edison e lavorava come informatore medico scientifico per un gruppo farmaceutico francese. Non soffriva di gravi problemi di salute. L’altro pomeriggio stava camminando in centro città, quando una signora lo ha visto barcollare e crollare a terra. Ha battuto la testa, anche se la causa della morte sembrerebbe essere di origine cardiaca; per accertarlo il pm Serena Chimichi ha disposto l’autopsia, tanto che fino a ieri sera i famigliari non erano ancora riusciti a vedere la salma.

Berretta era un grande appassionato di musica, cinema e fumetti, oltre che dei suoi figli. Era molto legato anche all’anziana madre. Al personale della polizia di Stato è toccato lo straziante compito di avvisare i famigliari, che da Valdagno sono arrivati in città per riconoscere il corpo del loro caro.

I funerali, che non sono ancora stati fissati in attesa dell’esito dell’autopsia, slitteranno alla prossima settimana.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button