News

ViiV Healthcare in cima a classifica reputazione aziende

Stilata da ‘PatientView’ interpellando 1.150 gruppi di pazienti, perde punti Gilead

E’ ViiV Healthcare, joint venture fra GlaxoSmithKline, Pfizer e Shionogi specializzata in Hiv/Aids, l’azienda con la migliore reputazione secondo le 1.150 associazioni di pazienti invitate a dare un ‘voto’ a 37 società farmaceutiche. Si tratta dell’indagine annuale ‘PatientView’, che per il terzo anno consecutivo incorona ViiV come la più stimata dai malati.

Al secondo posto pari merito AbbVie e Novo Nordisk, seguite da Novartis, Lundbeck e Roche in quinta posizione. Il resto della ‘top 10’ è composto da Pfizer, Janssen, Ucb ed Eisai. Gilead Sciences scende invece al 14esimo posto, dal secondo dello scorso anno, probabilmente per le vicissitudini legate al prezzo del suo farmaco blockbuster contro l’epatite C.

ViiV Healthcare si guadagna il vertice della classifica come prima classificata in quattro delle sei categorie – centralità del paziente, informazioni al paziente, sicurezza e utilità dei prodotti – mentre Novo Nordisk è considerata l’azienda più trasparente.

Risultati immagini per abbvieAbbVie ha ottenuto invece il punteggio più alto quanto a integrità. La reputazione aziendale del settore farmaceutico nel suo complesso risulta migliorata nel 2014, a spese del settore delle assicurazioni sanitarie, ma PatientView osserva che rimane ancora inferiore a quella dei farmacisti e delle aziende di dispositivi medici.

La relazione conferma inoltre che il prezzo dei medicinali “è ancora il tema più controverso dal punto di vista dei pazienti”: solo il 14% dei gruppi di pazienti da un voto ‘ottimo’ alle aziende del pharma nel prezzare le loro terapie.

Barbara Di Chiara

13 febbraio 2015 – PharmaKronos

Notizie correlate: GlaxoSmithKline (GSK) may IPO ViiV Healthcare in 2016

GlaxoSmithKline blazes trail toward ViiV spinoff, with yea or nay expected midyear

PatientView Top Ten Pharma companies 401

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button