News

910mila posti di lavoro nel 2015

Posti di lavoro in crescita: chimica e farmaceutica (+600). Si profilano tempi buoni per tecnici di vendite e distribuzioni (per i quali si prevedono 10.170 assunzioni), per ingegneri (9.340 assunzioni) e per analisti e progettisti software (8.050).

Agosto 18, 2015 Mondo TiVu

Le assunzioni programmate dall’industria e dei servizi per il 2015 sono oltre 910 mila: 119 mila in più rispetto all’anno precedente (+15%). Lo rileva il sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ministero del Lavoro. Che segnala anche la stabilizzazione, grazie alle misure introdotte dal Jobs act, di circa 170mila lavoratori e la creazione di circa 55mila nuovi posti di lavoro che non si sarebbero avuti quest’anno a legislazione invariata. E se vi state chiedendo quali saranno le figure professionali più ricercate, sappiate che, secondo lo studio di Unioncamere, si profilano tempi buoni per tecnici di vendite e distribuzioni (per i quali si prevedono 10.170 assunzioni), per ingegneri (9.340 assunzioni) e per analisti e progettisti software (8.050). Per ricostruire il totale delle oltre 910.300 entrate programmate dalle imprese occorre, infine, tener conto anche dei 45.700 lavoratori con contratti a progetto e i 33mila collaboratori a partita Iva e occasionali. Di questi, il 53,2%, su ammissione degli imprenditori interpellati, sarebbe stato comunque avviato, mentre il 14,2% sarebbe da riferire all’approvazione del tanto chiacchierato Jobs Act. Mentre i nuovi posti di lavoro latiteranno in Basilicata (7.500), in Valle d’Aosta (3.900) e soprattutto in Molise (3.200).

Ancora un segno meno potrebbe accompagnare il bilancio tra entrate e uscite nel settore privato anche nel 2015 ma con un forte miglioramento rispetto al 2014. Ci sono infatti più imprese che pensano di assumere: il 16% contro il 12% dell’anno scorso. Resta negativo ma in miglioramento il saldo occupazionale: -60mila nel 2015, rispetto a -144mila previsti dalle imprese lo scorso anno. Posti di lavoro in crescita in cinque settori manifatturieri: meccanica (+2.200), chimica e farmaceutica (+600), gomma e materie plastiche (+500) e alimentare (+200). Ma lo stillicidio di dati negativi sull’occupazione sembra attenuarsi.

Mondo TiVu http://mondotivu.info/2015/08/18/21670-910mila-posti-di-lavoro-nel-2015.html

Notizia correlata: Farmindustria, 5.000 nuove assunzioni in un anno, +1% addetti

N.d.R.: Unioncamere dice che i neoassunti nel settore chimico e farmaceutic0 sono +600 (nel solo settore farmaceutico sono evidentemente meno), Scaccabarozzi dice che sono +5.000. Qualcosa non torna …

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button