ABOUTPHARMA, Rassegna Stampa dal 14/11/08 al 17/11/08

ABOUTPHARMA, Rassegna Stampa dal 14/11/08 al 17/11/08

Rassegna Stampa dal 14/11/08 al 17/11/08 


 
Gli italiani passano in ospedale un giorno all’anno

(la Repubblica: pag. 17 – 17 novembre 2008)
Ogni italiano passa in media un giorno all’anno all’ospedale. Al Centro-Sud il rischio di essere ricoverati è maggiore che al Nord. I dati provengono da uno studio elaborato dal gruppo di lavoro Era 2008 (Epidemiologia e Ricerca Applicata), di cui fanno parte Istat, Università di Tor Vergata, Iss, Ministero del Welfare e Nebo ricerche PA. Nello studio sono state esaminate 12 milioni di schede di dimissioni ospedaliere per patologie acute, suddivise per le 166 ASL presenti sul territorio.
http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=18259
 
Nuovo progetto biotech

(la Repubblica Affari & Finanza: pag. 23 – 17 novembre 2008)
Il Merck Serono Biotech Center di Ginevra, stabilimento specializzato in biotecnologie per la produzione di principi attivi, è destinato a diventare uno dei centri più avanzati grazie ad un investimento da 300 mln di euro. Tale progetto consentirà la creazione di 200 posti di lavoro che si aggiungeranno ai 250 già presenti. Il finanziamento servirà ad incrementare la produzione di principi attivi biologici innovativi per il trattamento di patologie invalidanti ancora incurabili.
http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=18258
 
"Medici e pazienti in rete con l’e-Health"

(la Repubblica Affari & Finanza: pag. 26 – 17 novembre 2008)
E’ boom di eHealth, siti internet specializzati su informazioni sulla salute. Se nel 2006 l’eHealth europeo muoveva 21 mld di euro, si stimano valori di 23,3 mld di euro nel 2010 e di 30 mld nel 2020, con un aumento del 42% in 14 anni. Secondo l’Unione Europea, per il periodo 2005-2007, il 54% della popolazione ha usato il web a fini medici. grazie all’eHealth si possono ottenere risparmi cospicui anche per i sistemi sanitari grazie alle prescrizioni online.
http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=18261
 
Maxitruffa siciliana: rimborsi ai medici per 51.000 pazienti deceduti

(Il Sole 24 Ore: pag. 1/13, Il Messaggero: pag. 7, la Repubblica: pag. 20, Corriere della Sera: pag. 24, Il Mattino: pag. 12 – 16 novembre 2008)
La Guardia di Finanza ha portato alla luce una maxitruffa da 14 mln di euro ai danni dell’erario dello Stato. Nelle Asl siciliane infatti risulterebbero ancora iscritti oltre 51.000 pazienti, in realtà defunti, per ognuno dei quali i medici di medicina generale ricevono un compenso di circa 273 euro. I medici dovranno ora restituire i soldi. Ma il Vicesegretario di Fimmg, Saverio La Bruzzo, precisa: "Non è colpa nostra se un paziente deceduto continua a risultare tra gli assistiti. Quando un paziente passa a miglior vita la nostra segnalazione alla Asl tante volte si perde nel vuoto".
http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=18257
 
"L’errore medico non sarà più reato"

(Corriere della Sera: pag. 1 – 16 novembre 2008)
Una proposta di legge appena depositata prevede di depenalizzare lo sbaglio medico che non nasca da imperizia e negligenza, che continueranno ad essere punite penalmente. Per gli altri errori si procederà civilmente. I firmatari del provvedimento sono Iole Santelli, Vicepresidente Commissione Affari Costituzionali e Giuseppe Palumbo, Presidente Affari Sociali della Camera
http:

Related posts