Acquisizioni e fusioni. Farmaceutica in movimento sui mercati internazionali

Acquisizioni e fusioni. Farmaceutica in movimento sui mercati internazionali

Nel breve termine si avranno nuovi asset nel mondo della farmaceutica. Acquisizioni e fusioni sono all’ordine del giorno. Ultima in ordine di tempo la Novartis (NOVN a destra il quadro finanziario). Le voci si sono trasformate in certezze: per 8,8 miliardi di euro l’acquisizione di The Medicines Company è ad un passo. Un accordo con la società biotecnologica americana che ha avuto un periodo di gestazione lungo.

Proiezioni di borsa – 25 novembre 2019

Le cifre di un accordo da far tremare le coronarie

The Medicines Company (MDCO)  è quotata in Borsa su listino Nasdaq. L’accordo si sarebbe trovato sulla cifra di 85 dollari ad azione. Entro marzo 2020 l’acquisizione da parte di Novartis sarà finanziata anche grazie alle ingenti disponibilità di liquidità e all’utilizzo di crediti.

Novartis con questa acquisizione rafforza il suo portafoglio di medicinali. Nella branchia cardiovascolare è già presente con Entresto, medicinale per l’insufficienza cardiaca. A questo si abbineràInclisiran, rivolto a pazienti con il colesterolo, proveniente dalla futura acquisizione conThe Medicines Company.

I risvolti sul mercato azionario

L’inizio settimana nei mercati azionari per Novartis è stato con il segno positivo. Ma gli analisti su questo futuro accordo non sono tutti dello stesso parere. Non mancano gli scettici: i dubbi maggiori sono riferiti al valore di mercato dato alla casa farmaceutica americana ritenuta troppo esosa e legata al suo farmaco principale. Una vera incognita che solo il tempo potrà chiarire.

Le altre non stanno a guardare

I grandi colossi farmaceutici non stanno ad osservare e studiano le contromosse. Roche ha messo gli occhi su SparkTherapeutics dedita alle terapie genetiche. Si parla di 114,50 per azione di Spark Therapeutics. Per concludere l’affare da 4,3 miliardi di dollari ci vorrà ancora del tempo. Non sono terminati i dovuti controlli da parte delle autorità antitrust  Federal Trade Commission (FTC), e a Competition and Markets Authority (CMA) di valutare l’operazione. SparkTherapeutics è quotata al Nasdaq ed ha un valore di 3,9 miliardi di euro.

L’avvio odierno in Borsa è stato in flessione per Spark Therapeutics sul listino Nasdaq. Roche, invece è in rialzo per la felicità degli azionisti.

Related posts