Asl di Massa: “Irregolarità nel bilancio” per 60 milioni

Asl di Massa: “Irregolarità nel bilancio” per 60 milioni

 

 

 Commissariamento Asl
                     Enrico Rossi in procura

Il presidente della Toscana: ”Ho consegnato la documentazione affinché sia valutato se ci sono aspetti che hanno rilevanza penale”

Carrara, 20 ottobre 2010 – ”Ho consegnato la documentazione affinché sia valutato se ci sono aspetti che hanno
rilevanza penale”.
Lo ha detto il presidente della Toscana Enrico Rossi uscendo dalla procura di Massa, dove stamani ha consegnato la documentazione relativa alla vicenda della Asl  commissariata l’11 ottobre scorso dalla Regione per problemi al bilancio.

Era stato lo stesso Rossi a chiedere l’incontro con il pm. Rossi ha poi annunciato che ”se ci saranno responsabilita’
contabili ci rivolgeremo anche alla Corte dei conti”. Rossi ha detto di non aver mai avuto sospetti sulla situazione della Asl quando era assessore regionale alla sanita’: ”Se avessimo conosciuto la situazione l’avremmo risolta allora; e’ evidente che non la conoscevamo. Oggi abbiamo deciso di rendere tutto trasparente, perche’ non c’e’ nulla da nascondere”.

Ha anche sollevato i sindaci del territorio da qualsiasi responsabilita’: ”Non gli si può chiedere di andare a leggere un bilancio economico, le figure che devono certificare un bilancio sono altre”. ”Abbiamo i soldi per poter rimediare alla situazione – ha detto ancora -, finanziamenti da parte per non creare problemi ai fornitori e alla assistenza sanitaria”. Dell’ex direttore generale dell’Asl  Delvino si è limitato a dire: ”Mi ha scritto una lettera, non posso dire di piu”’.   

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!