Autonomie regionali. Grillo: “Farmaceutica limite invalicabile”

Autonomie regionali. Grillo: “Farmaceutica limite invalicabile”

Autonomie regionali, fumata nera nell’ultimo Cdm. Grillo: “Farmaceutica limite invalicabile”

Federfarma – 27 giugno 2019

Non trova la quadra sulle autonomie regionali il Consiglio dei ministri di martedì, che ha visto Lega e Movimento 5Stelle distanti su molti punti.

“Abbiamo già completato il nostro lavoro sulle autonomie – ha spiegato il ministro della Salute, Giulia Grillo, a margine di una conferenza stampa sulla psichiatria – abbiamo segnalato i limiti per noi invalicabili che sono la farmaceutica, la contrattazione collettiva e le scuole di specializzazione medica, che tra l’altro coinvolgono anche il Miur, mi piacerebbe che qualcuno andasse a chiedere al ministro Bussetti a che punto sono”.

“Ci sono problemi costituzionali molto rilevanti – rileva il ministro – per quanto riguarda la decentralizzazione del sistema dell’istruzione; noi siamo quelli che avendo già un terreno spianato, perché l’autonomia regionale in sanità è molto avanzata, ci siamo mossi su un campo ben conosciuto”.

In generale, i temi critici secondo fonti M5s, sono la scuola, i trasferimenti fiscali dallo Stato alle Regioni e i trasporti.

Ma non ci si trova d’accordo nemmeno sul metodo, perché i Cinque stelle vogliono un passaggio «pesante» in Parlamento, con la possibilità per le Commissioni di dare pareri e di emendare il testo. La Lega è per una soluzione più snella, perché con emendamenti pesanti si dovrebbe ripartire da zero.

Nodi che si cercheranno di sciogliere mercoledì prossimo, 3 luglio.

Notizie correlate:

Autonomie regionali:

IL TESTO INTEGRALE DELLA BOZZA PER L’EMILIA ROMAGNA

IL TESTO INTEGRALE DELLA BOZZA PER IL VENETO

IL TESTO INTEGRALE DELLA BOZZA PER LA LOMBARDIA

Proposta autonomia regionale Emilia Romagna sui farmaci

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!