Cagliari. Tangenti per favorire l’uso di protesi: 4 arresti, c’è anche un medico

Cagliari. Tangenti per favorire l’uso di protesi: 4 arresti, c’è anche un medico

 

Autore: Monica Panzica il 12/06/2014 Castedduonline

Avrebbe favorito due aziende di protesi acustiche dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. E’ finito in manette stamattina, insieme a tre fornitori di protesi sulla quale complicità avrebbe potuto contare, un otorinolaringoiatra, Giovanni Giulio Sulis, che oltre ai due ambulatori privati di Cagliari e San Sperate lavorava per le Asl di Carbonia, Mogoro e Guspini. I fornitori arrestati sono Riccardo Vizzino, 36 anni della Nuova Ekon Acustica di Cagliari, e i fratelli Luca, 44 anni, e Maurizio Carboni di 54 anni del Centro controllo sordità di Cagliari. A far scattare le indagini è stata la segnalazione di un privato cittadino. Sono tutti agli arresti domiciliari. 


Il medico per il quale sono scattate le manette dei carabinieri, secondo l’accusa, in cambio di provvigioni, tangenti e benefit avrebbe favorito le due ditte. Complessivamente, nell’indagine denominata "Udito", sono indagate trenta persone.

Nel corso dell’ope

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!