CCNL. Proposta emendamento Rosa (Femca): ISF nell’area funzionale Ricerca e sviluppo. Rispetto della legge

CCNL. Proposta emendamento Rosa (Femca): ISF nell’area funzionale Ricerca e sviluppo. Rispetto della legge

Proposta di Emendamenti alla piattaforma del CCNL Chimici da parte di Eustachio Rosa CISL – Segretario Generale della Femca di Milano

1) TRASFERIRE la figura dell’ISF nell’area funzionale Ricerca e sviluppo , nel rispetto del D.lgs 219/06 che stabilisce che l’ISF riferisce e dipende dal Servizio Scientifico.

2) rimuovere la nota con asterisco relativa agli ISF in C1-C2 (pag.335 CCNL):
“per favorire e far fronte all’evoluzione del ruolo dell’ISF anche al fine di sostenere l’occupabilita’, gli Informatori Scientifici del Farmaco senza esperienza specifica nella mansione, assunti a tempo indeterminato nell’arco della vigenza contrattuale, saranno inquadrati nella posizione organizzativa C1-C2.
La permanenza in C dei lavoratori assunti quali ISF senza esperienza specifica nella mansione, sarà di 36 mesi che decorrono dalla data della assunzione.”

3) RIMUOVERE i punti 4 e 5 dalla declaratoria dell’ISF (pag.337-338 CCNL) ossia:
“- Nell’ambito delle normative di legge in materia può essere chiamato a svolgere nell’area di pertinenza, secondo le direttive aziendali, ulteriori attività di supporto all’informazione scientifica del farmaco, anche di reportistica e gestione dei flussi informativi che comportino competenze, esperienze e responsabilità, ai fini dello sviluppo delle interazioni territoriali dell’area stessa.
– Nell’ottica di destinazione del paziente al migliore accesso alle cure che prevedano l’uso di farmaci di cui assicura l’informazione scientifica, raccoglie e riporta le scelte terapeutiche, lo sviluppo previsionale di attività conseguenti, raccoglie e sintetizza, per la propria direzione, le informazioni necessarie a tali fini.”

4) TRASFERIRE la figura del “Medico di Territorio” (comunemente chiamato MSL)  nell’area funzionale Ricerca e sviluppo, rimuovendo dalla declaratoria l’espressione, “… sul mercato,… ” (pag327 CCNL)

5) dato l’aumento delle percorrenze chilometriche mensili di tutti i lavoratori che svolgono la loro attività prevalentemente in auto sul territorio, CONSIDERARE LA MALATTIA DELLA COLONNA COME MALATTIA PROFESSIONALE

6) ALLA PARTE III-sezione SICUREZZA SALUTE AMBIENTE, DEFINIRE IL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO, DELINEANDO MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE (attenzionando competitività esasperata, pressioni dei superiori, valutazioni della prestazione, richiesta di mansioni non inerenti al ruolo professionale da CCNL, scarsa attenzione ad equilibrio tempo lavoro- vita privata)

7) Dato il proliferare di nuove figure non contemplate nel CCNL, (Customer Marketing, Customer mktg multichannel, Regional Custom Manager, Account Business Manager, LAM, RAM, …), si propone il loro inserimento in ambito di declaratorie nel sistema classificatorio

Ipotesi piattaforma CCNL


Riportiamo il CCNL attualmente in vigore

La posizione C

Related posts