Farmaceutica: chiusa inchiesta per bancarotta, 23 indagati

Farmaceutica: chiusa inchiesta per bancarotta, 23 indagati

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Milano, 10 giu – Martin Thomas e Silvio Mandelli sono indagati anche per i ruoli ricoperti all’interno di Pharmacia Italia spa (rispettivamente responsabili dell’area Finanza e dell’area Risorse Umane), societa’ del gruppo Pfizer nel nostro Paese. Insieme a loro e’ indagato Emanuele Barie’ in qualita’ di presidente e amministratore delegato di Pharmacia Italia. Per quanto riguarda i consiglieri di Astrazeneca Italia, Hans Sijbesma, Fausto Massimino e Luigi Felice La Corte, questi sono indagati anche in qualita’ di consiglieri di Simesa spa, altra societa’ italiana del gruppo internazionale attivo nel settore farmaceutico. Secondo l’ipotesi dell’accusa, i manager e i consiglieri delle quattro societa’ (Pfizer Italia, Astrazeneca, Pharmacia Italia e Simesa), in concorso con i responsabili della Marvecspharma Service srl (societa’ dichiarata fallita il 14 gennaio 2011), "dissipavano il patrimonio sociale e cagionavano il fallimento della Marvecspharma Service dolosamente e comunque per effetto" di operazioni "dolose" che sono consistite nella "cessione" dalle quattro societa’ indicate di rami d’azienda aventi "a oggetto rapporti con gli informatori scientifici del farmaco" che avevano tutti "valore patrimoniale negativo tanto da essere acquistati dalla fallita a prezzo simbolico e mediante l’attribuzione di una somma a titolo di avviamento negativo (cosiddetta badwill)", come si legge nell’avviso di chiusura indagini. Inoltre, secondo la procura di Milano, con indagini condotte dai pm Gaetano Ruta e Luigi Orsi, Marvecspharma Service non aveva "l’autonomia patrimoniale, la capacita’ organizzativa e la strategia di mercato idonee a impiegare produttivamente" i rami d’azienda acquistati, "avendo peraltro maturato almeno dal 2003 un risultato operativo negativo". Tali acquisizioni, continuano i magistrati, gravavano "la fallita di oneri debitori verso i lavoratori e gli enti previdenziali per importi che superavano la sua capacita’ patrimoniale e che gli importi ricevuti a titolo di badwill non potevano fronteggiare".

 

 

 

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!