DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO DEGLI ISF AL POLICLINICO DI PALERMO

DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO DEGLI ISF AL POLICLINICO DI PALERMO

"Riceviamo e Pubblichiamo"
La redazione del sito

Delibera Policlinico di Palermo.pdf(228720 bytes) 
Regolamento della Regione siciliana dell’informazione scientifica sul farmaco del 20 Giugno 2006.pdf(81000

Cari amici e lettori di questo sito, ho letto in questi giorni sul web la richiesta di chiarimento del collega Luca C. che nella sua lettera così dice "Oggi sono venuto a conoscenza delle nuove disposizioni che il direttore generale del policlinico Giaccone di Palermo ha imposto a tutti i dipartimenti, Vi allego una copia. Avete qualche consiglio a riguardo? Chi può scrivere una lettera ufficiale per ribattere al direttore generale? Grazie in anticipo per l´eventuale risposta."

 

 Ed il relativo commento del direttore di tale testata e sono rimasto perciò veramente stupito della grande ignoranza che regna sovrana nel nostro settore e della facilità con la quale persone oramai lontane dalle dinamiche del lavoro, diano consigli o chiarimenti molto spesso errati se non addirittura fuorvianti. In particolare la lettera – richiesta del collega riceve una risposta che è sia fuorviante che errata,infatti nell´articolo di risposta in questione, si tratta di un articolo e di una normativa regionale già ampiamente superati. Infatti nel mese di Luglio 2006 ed in particolare in data 28 Luglio 2006 la Regione Sicilia ha pubblicato sulla sua Gazzetta Ufficiale una nuova versione e stesura della regolamentazione dell´informazione scientifica del farmaco che sostituiva la precedente. (vedi allegato pdf).In essa al punto 2 così si recita:

"2) Lo svolgimento dell’attività degli ISF, all’interno delle strutture del SSR, incluse quelle accreditate, viene assicurato ed agevolato dalle direzioni sanitarie, avvalendosi anche della collaborazione dei servizi farmaceutici aziendali e delle farmacie ospedaliere delle suddette strutture, attraverso l’individuazione di locali idonei (esempio: sala medici, biblioteca di reparto, studio del medico), in fasce orarie concordate con il responsabile dell’unità operativa. Le suddette modalità dovranno essere visibilmente pubblicizzate all’ingresso della struttura. Al fine di sensibilizzare medici, farmacisti e operatori sanitari alla condivisione di una politica aziendale di programmazione degli incontri di informazione scientifica sui farmaci, o mediante visite individuali preferibilmente su appuntamento o mediante incontri collegiali organizzati dalle direzioni medesime e/o dai responsabili delle U.O., il direttore sanitario sarà il garante di processo. Non sarà pertanto ammesso lo svolgimento dell’attività di informazione medico-scientifica all’interno dei reparti di degenza nonché negli ambulatori specialisti

Related posts