Farmaceutica: Gup, 19 a processo per crac Marvecspharma, 4 patteggiano

Farmaceutica: Gup, 19 a processo per crac Marvecspharma, 4 patteggiano

I manager e i consiglieri di quattro societa’ (Pfizer Italia, Astrazeneca, Pharmacia Italia e Simesa), in concorso con i responsabili della Marvecspharma Service srl “dissipavano il patrimonio sociale e cagionavano il fallimento della Marvecspharma Service dolosamente e comunque per effetto” di operazioni “dolose.

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Milano, 13 ott – Insieme a loro è imputato Emanuele Barie’ in qualita’ di presidente e amministratore delegato di Pharmacia Italia. Per quanto riguarda gli ex consiglieri di Astrazeneca Italia, Hans Sijbesma, Fausto Massimino e Luigi Felice La Corte, questi sono coinvolti anche in qualità di consiglieri di Simesa spa, altra società italiana del gruppo internazionale attivo nel settore farmaceutico.

Secondo l’ipotesi dell’accusa, i manager e i consiglieri delle quattro societa’ (Pfizer Italia, Astrazeneca, Pharmacia Italia e Simesa), in concorso con i responsabili della Marvecspharma Service srl (societa’ dichiarata fallita il 14 gennaio 2011), “dissipavano il patrimonio sociale e cagionavano il fallimento della Marvecspharma Service dolosamente e comunque per effetto” di operazioni “dolose” che sono consistite nella “cessione” dalle quattro societa’ indicate di rami d’azienda aventi “a oggetto rapporti con gli informatori scientifici del farmaco” che avevano tutti “valore patrimoniale negativo tanto da essere acquistati dalla fallita a prezzo simbolico e mediante l’attribuzione di una somma a titolo di avviamento negativo (cosiddetta badwill)”, come si legge nella richiesta di rinvio a giudizio.

Inoltre, secondo la procura di Milano, Marvecspharma Service non aveva “l’autonomia patrimoniale, la capacità organizzativa e la strategia di mercato idonee a impiegare produttivamente” i rami d’azienda acquistati, “avendo peraltro maturato almeno dal 2003 un risultato operativo negativo”. Tali acquisizioni, continuano i magistrati, gravavano “la fallita di oneri debitori verso i lavoratori e gli enti previdenziali per importi che superavano la sua capacità patrimoniale e che gli importi ricevuti a titolo di badwill non potevano fronteggiare”.

Fla-

(RADIOCOR) 13-10-14 16:07:26 (0443) 5 NNNN

FARMACEUTICA: ASTRAZENECA, PROCESSO DIMOSTRERA’ TOTALE ESTRANEITA’ AI FATTI

In merito al crac della Marvecspharma (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Milano, 13 ott – AstraZeneca “e’ fiduciosa che il procedimento potra’ dimostrare la piena estraneita’ ai fatti contestati”, in merito al rinvio a giudizio di alcuni ex membri del cda di AstraZeneca Italia per il crac di Marvecspharma. “Le cessioni effettuate nel corso del 2007 a Marvecspharma – si spiega in una nota – di un ramo d’azienda di AstraZeneca Italia e uno di Simesa avvennero col supporto di professionisti esterni indipendenti, al fine di salvaguardare l’occupazione dei lavoratori trasferiti e in accordo con le organizzazioni sindacali”, sottolineando che “nessuno dell’attuale consiglio d’amministrazione e’ interessato nella vicenda”.

Com-Fla-

(RADIOCOR) 13-10-14 16:40:08 (0477) 5 NNNN

Notizie correlate:

Farmaceutica: crac Marvecspharma, ex dipendenti esclusi come parte civile

La truffa dei dipendenti delle case farmaceutiche comprati e venduti

 

Related posts