Friuli Venezia Giulia. Le norme per l’accesso degli ISF alle strutture ASUGI

Friuli Venezia Giulia. Le norme per l’accesso degli ISF alle strutture ASUGI

INDICAZIONI GENERALI

Le Aziende autorizzate e accreditate all’accesso nelle strutture aziendali devono:

  • Prevedere, per quanto possibile, incontri singoli o collegiali, con medici e/o farmacisti con le modalità della videoconferenza.

L’attività di informazione scientifica all’interno delle strutture aziendali può svolgersi, nel rispetto delle regole definite dalla normativa vigente e dai regolamenti aziendali, attraverso:

  • visite individuali, previo appuntamento con il singolo professionista
  • incontri collegiali organizzati dai Direttori di Dipartimento/strutture operative o loro delegati.

In nessun caso l’attività degli informatori scientifici deve intralciare l’attività assistenziale.

L’attività di informazione scientifica non è mai consentita all’interno delle aree assistenziali, o negli spazi ambulatoriali, durante l’orario di visita dei pazienti.

Ogni Direttore di struttura individua un locale idoneo allo svolgimento delle attività di informazione scientifica (che garantisca il rispetto del distanziamento sociale) e – tenuto conto delle attività istituzionali da assicurare – definisce le giornate e le fasce orarie per l’accesso degli informatori scientifici.

Nel caso di incontri collegiali, idonei locali possono essere individuati e messi a disposizione dalla Direzione del DAT/DAO, ove non disponibili nell’ambito delle strutture interessate.

Nel caso in cui l’informazione scientifica abbia ad oggetto la presentazione di un dispositivo medico o di una tecnologia sanitaria, viene coinvolta la SC Ingegneria Clinica o altra struttura tecnica aziendale per le valutazioni di competenza.

Nel caso in cui le ditte chiedano di poter organizzare incontri multidisciplinari, viene coinvolta la S.C. Assistenza Farmaceutica, che può assicurare la partecipazione agli incontri di un farmacista.

Le visite degli informatori scientifici sono tracciate in apposito registro, compilato e conservato presso ogni struttura interessata a cura del responsabile della stessa, o da altro soggetto dallo stesso individuato e incaricato in qualità di referente di struttura per l’informazione scientifica.

Lo svolgimento dell’attività degli informatori scientifici negli studi medici convenzionati (MMG, PLS, Continuità assistenziale) avviene in apposito orario, concordato con il medico, che tiene conto dei principi sopra esposti.

L’informatore scientifico deve essere informato in merito ai rischi specifici presenti nelle aree in cui svolgerà la propria attività. A tal fine è tenuto a prendere visione del documento “INDICAZIONI DI TIPO PREVENTIVO PER L’ACCESSO DELLE DITTE OPERANTI A VARIO TITOLO IN ASUGI IN RIFERIMENTO ALL’EMERGENZA COVID-19”, disponibile sul sito internet di ASUGI nella sezione “Servizi” → “Per i professionisti” → “Per gli informatori scientifici”.

ACCESSO AI LOCALI DI ASUGI

Per accedere alla Strutture di ASUGI l’informatore farmaceutico dovrà presentarsi al filtro di ingresso dell’Ospedale / Distretto e:

  • esibire la documentazione (mail o altro) attestante l’appuntamento con il medico / farmacista
  • esibire l’autodichiarazione di cui all’allegato 1
  • esibire tesserino identificativo con foto
  • sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea (se la temperatura è uguale o superiore a 37,5°C non potrà accedere alla Struttura)
  • igienizzare le mani e indossare la mascherina chirurgica che verrà fornita. La mascherina chirurgica dovrà essere indossata per tutto il tempo di permanenza all’interno della Struttura.

all 1_autodichiarazione

 

Notizie correlate: Ordinanza contingibile e urgente n. 16 PC

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!