Primo Piano

La Legge Delega sul Jobs ACT approvata

Jobs Act: Telecom, lavoratori bocciano controllo a distanza

Telecamere sul posto di lavoro 2015: non più vietate con Jobs ACT

16 Gennaio 2015 – Guida Fisco

Se la legge Delega Lavoro, venisse approvata con lo stesso testo passato alla Camera il 25 novembre scorso, ci sarebbe una altra grande novità che fino adesso è passata un po’ in sordina rispetto all’altisonante articolo 18, ossia, il consenso da parte del Governo Renzi a voler introdurre l’uso delle telecamere o delle altre strumentazioni tecnologiche sul posto di lavoro a patto che tali controlli a distanza siano diretti sui macchinari e non sui lavoratori, in modo da garantire la privacy del dipendente.

Per la prima volta quindi le telecamere, che fino adesso sono state utilizzate dalle aziende e imprese, solo a fini di sicurezza dell’impresa stessa, dei lavoratori e dei cittadini che accedono ai locali di proprietà dell’azienda, dal 2015 potranno essere installate anche all’interno di uffici privati e pubblici. Una disposizione che oggi è indiscutibilmente VIETATA dall’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori e sanzionata anche con la reclusione.

( … continua)

La Legge Delega sul Jobs ACT approvata (LEGGE 10 dicembre 2014, n. 183GU n. 290 del 15-12-2014)

7. Allo scopo di rafforzare le opportunità di ingresso nel mondo del lavoro da parte di coloro che sono in cerca di occupazione, nonché di riordinare i contratti di lavoro vigenti per renderli maggiormente coerenti con le attuali esigenze del contesto occupazionale e produttivo e di rendere più efficiente l’attività ispettiva, il Governo è delegato ad adottare, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi, di cui uno recante un testo organico semplificato delle discipline delle tipologie contrattuali e dei rapporti di lavoro, nel rispetto dei seguenti principi e criteri direttivi, in coerenza con la regolazione dell’Unione europea e le convenzioni internazionali:

( … )

f) revisione della disciplina dei controlli a distanza sugli impianti e sugli strumenti di lavoro, tenendo conto dell’evoluzione tecnologica e contemperando le esigenze produttive ed organizzative dell’impresa con la tutela della dignità e della riservatezza del lavoratore;

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button