Archivio Storico

Hausermann (Assogenerici): “Su spesa farmaceutica dichiarazioni positive”

Fondi pari a 4,7 miliardi di dollari per proteggere e promuovere la salute pubblica. E’ quanto richiede la Food and Drug Administration (Fda), ente regolatorio sui farmaci americano, nel quadro del budget statunitense per l’anno fiscale 2014. Il canone pagato dagli utenti dei servizi dell’agenzia finanzierà circa il 94% della cifra proposta, in cui rientrano anche nuove tasse per sostenere il Food Safety Modernization Act mirato a rafforzare la capacità della Fda di sorvegliare sulla sicurezza dei prodotti alimentari importati.

La richiesta si riferisce al periodo dal 1 ottobre 2013 al 30 settembre 2014. Il resto del bilancio dovrà invece sostenere i programmi necessari a preservare la sicurezza dei prodotti medici e i compiti sempre più numerosi dell’agenzia. Si prevedono parallelamente tagli alla spesa in diversi settori, tra cui una diminuzione di 15 milioni di dollari nei budget sui farmaci umani, biologici e sui dispositivi medici.

"Questi sono tempi di fondi limitati, e la richiesta della Fda riflette questa realtà – ha detto Margaret Hamburg, commissario della Fda – i nostri aumenti di bilancio sono mirati ad aree strategiche e ne potranno beneficiare pazienti, consumatori e in generale la nostra economia.

Attraverso il buon lavoro della Fda, gli americani riceveranno farmaci salvavita approvati più velocemente di qualsiasi altra parte del mondo, potranno avere fiducia nei prodotti medici che utilizzano e avere cibi tra i più sicuri al mondo".

Barbara Di Chiara – 17 aprile 2013 – PharmaKronos

 

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button