Archivio Storico

I CENTO MEDICI DI ECCELLENZA

Quanti sanno che il cancro del polmone fa più vittime del tumore della mammella, dell’intestino e della prostata sommati insieme? Pochissimi sanno che, ogni anno, in Italia ci sono 31mila nuovi casi, che sempre in Italia muoiono, per cancro del polmone, più persone di quante non ne siano morte di Aids in più di 20 anni e che nel mondo le vittime sono più di 1,5 milioni l’anno. È anche per promuovere la consapevolezza della gravità sociale della malattia che è nata a Cuneo l’associazione Alcare-Alcase Italia Onlus, l’unica organizzazione italiana non profit esclusivamente dedicata alla lotta al cancro del polmone. Come spiega Gianfranco Buccheri, il responsabile scientifico e fondatore, Alcase è stata fondata per aiutare la ricerca scientifica, per aumentare la preparazione professionale degli operatori sanitari e anche per aiutare le persone sofferenti e le loro famiglie.
Ora c’è un altro passo avanti. Grazie al sostegno economico della Fondazione Crt di Torino, prende il via un progetto unico nel suo genere in Italia: si chiama "Medici di eccellenza. I cento maggiori esperti di cancro al polmone in Italia". «In teoria sembra un’impresa impossibile – sostiene Buccheri – ma in pratica qualcosa si può fare. Noi abbiamo deciso di considerare "migliori" i medici che hanno al loro attivo il maggior numero di studi clinici di valore». In pratica, su un primo elenco di 3mila dottori verrà fatta una ricerca delle pubblicazioni censite sulla Medline e quindi una classifica secondo criteri accettati internazionalmente. Alla fine si arriverà all’elenco dei primi cento esperti, che verrà pubblicato su internet, corredato da una serie di informazioni pratiche. «Sarà una guida obiettiva cui affidarsi nella prima fase, la più delicata, della malattia. Grazie al villaggio globale della rete e allo sforzo di Alcase» dice Buccheri.
C.J.
www.alcase.it

Il Sole 24 Ore del 08/08/2008

af

Articoli correlati

Back to top button