Primo Piano

Il riso rosso fermentato è veramente tossico?

Tossicità Riso Rosso Fermentato

A giugno di quest’anno precisamente il 22 giugno 2022 è entrato in vigore il nuovo Regolamento sull’assunzione del riso rosso fermentato voluto dall’ Unione Europea per, a detta loro, tutelare da possibili effetti aversi.

Tale regolamento prevede che non vi deve essere un quantitativo di molacolina K superiore al 10mg!

MA IL RISO ROSSO FERMENTATO È VERAMENTE TOSSICO?

Riporto i dati dell’Istituto superiore di sanità italiano e precisamente del Dipartimento di Fitovigilanza:

Da aprile 2002 a settembre 2015 su un totale di 1261 segnalazioni, 52 segnalazioni, relative a 55 reazioni avverse, hanno riguardato integratori a base di riso rosso fermentato. In particolare, le reazioni riportate consistevano in:

  • mialgia e/o aumento della creatinfosfochinasi (19)
  • rabdomiolisi (1)
  • reazioni gastrointestinali (12)
  • danni al fegato (10)
  • reazioni cutanee (9)
  • altri tipi di reazioni (4).

L’età media dei 52 soggetti era di 64 anni, il 70% erano donne; in 13 casi (25%) la reazione ha richiesto il ricovero in ospedale e 28 pazienti (54%) stavano assumendo farmaci. La valutazione della relazione causale (cioè la probabilità dell’associazione tra reazione avversa e prodotto assunto) è risultata certa in 1 caso, probabile in 31 casi, possibile in 18, improbabile in 3 e non valutabile in 2 casi.

 Dalla relazione si evince come i casi direttamente collegati a fenomeni accertatati di tossicità al riso rosso fermentato siano solo 1 mentre altri si dividono in possibili e probabili quindi non certi.

L’Unione europea invece di cercare ulteriori approfondimenti scientifici preferisce dare valori di molacolina k del tutto arbitrari e inuliti.

Paolo Pelini Professione Erbochimico Ricerca Farmacognostica e Citotossicologica su Estratti Vegetali di Piante Officinali

Responsabile Scientifico e Fondatore Cytotoxicology Research Italy

http://www.paolopelinierbochimico.it


Ricevuto in Redazione 10 settembre 2022


N.d.R.: Il riso rosso fermentato è ottenuto per fermentazione del riso crudo con lieviti, principalmente con il Monascus purpureus : grazie all’azione di quest’ultimo il riso si arricchisce di una sostanza, la Monacolina K, dimostratasi efficace nel ridurre i livelli ematici di colesterolo.

Notizie correlate: Integratori. L’Ue ha vietato i preparati ad alte concentrazioni di monacolina K naturale ottenuta dal riso rosso: sono dannosi

Regolamento Europeo monacoline da riso rosso fermentato

Opinione EFSA su sicurezza della monacolina K nel riso rosso fermentato (2018)

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button