Iniziano le dimissioni spintanee in alcune multinazionali

Iniziano le dimissioni spintanee in alcune multinazionali

Cari colleghi desidero parlare di quanto sta accadendo ultimamente nel nostro settore ,per informare i lettori che quanto profeticamente accennato su questo sito qualche tempo fa da un altro collega in relazione ad un possibile evolversi delle metodiche di eliminazione di personale trova ora nuovi aspetti sempre più sconcertanti che stanno avvenendo.
Infatti in alcune multinazionali si assiste ad una nuova era di gestione del personale. In una di queste aziende, (del Sol Levante) infatti dopo aver creato una linea formata da 22 " fortunati" isf e 3 capoarea che ha visto una iniziale defezione di 2 colleghi stanchi di continue angherie e vicissitudini ,probabilmente dopo un periodo di attesa,forse sicuri di altre dimissioni spintanee non arrivate si è forse deciso di rompere gli indugi spingendo i colleghi a dimissioni spintanee.
Una semplice comunicazione mail dai contenuti stringati e poco formali ha infatti comunicato ai primi 8 colleghi dei 19 rimasti che il direttore del personale "gradiva" avere un colloquio con ognuno di loro.
Motivazione ? Ovviamente sconosciuta sia ai destinatari che ai loro diretti superiori.
Una promozione ? Sicuramente no e cosa allora ? Mistero dei Misteri.
Non sono certo dotato di una sfera di cristallo come i maghi,ma quanto sta per accadere puzza di bruciato a mille chilometri di distanza.
Nel frattempo nei piani alti dell’azienda si vocifera di tutto,dall’uscita di nuovi
prodotti,alla necessità di altri 50 isf da utilizzare per il lancio di un nuovo prodotto cardiovascolare,alla possibile promozione dell’attuale A.D. ad incarichi più prestigiosi.
Insomma è quella che si definisce una situazione senza capo né coda,questo mentre in questa linea ben 3
colleghi sono alle prese nei tribunali con delle cause legali contro l’azienda a fronte di motivi più disparati.
Cosa pensare di quanto accade ?
I colleghi delle altre linee sembrano allo sbando,eppure tutto continua come se nulla fosse.
Dalle notizie che giungono dal campo sembra che anche un’altra nota multinazionale
del Nord Europa abbia intrapreso una strada simile provvedendo a "preparare" il campo a successive convocazioni aziendali evidentemente foriere di risultati simili e che portino anche qui a dimissioni spintanee di colleghi ritenuti a torto inutili o inidonei alle esigenze aziendali.
Il tutto ovviamente avviene nel più assoluto silenzio e con la totale assenza delle strutture sindacali che sembrano essere completamente disinteressate a quanto sta accadendo.
Svegliamoci ora cari colleghi,prima di salire sul patibolo. Dopo che ci hanno staccato la testa dal corpo non serve più a nulla.
Umberto Alderisi
07.07.2010

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!