Lamberto Andreotti, figlio di Giulio, da CEO BMS a Vicepresidente UniCredit

Lamberto Andreotti, figlio di Giulio, da CEO BMS a Vicepresidente UniCredit

Unicredit, nomine: Andreotti, figlio di Giulio, vicepresidente

A sorpresa il figlio dell’ex premier dc al vertice della banca: la sua carriera era stata tutta nell’industria farmaceutica Usa – Il consigliere Maria Pierdicchi, ex Borsa Italiana, è stato nominato Presidente del Comitato Parti Correlate e il consigliere Francesca Tondi membro del Comitato Controlli Interni & Rischi – Devriendt nuovo responsabile della funzione Finanza e Controllo

First On Line – 8 ottobre 2019

Sorpresa in Unicredit: il Consiglio di Amministrazione – con il supporto del Comitato Corporate Governance, Nomination and Sustainability – ha nominato come vicepresidente il consigliere
Lamberto Andreotti,
figlio dell’ex politico Giulio, più volte presidente del Consiglio nella storia della Prima Repubblica. Andreotti affianca così il presidente Bisoni: il figlio dello storico leader della Democrazia Cristiana non ha esperienza come banchiere, ma ha un prestigioso curriculum da manager nell’industria farmaceutica, in particolare negli Usa.

Il Cda della banca di piazza Gae Aulenti ha anche nominato il consigliere Maria Pierdicchi come Presidente del Comitato Parti Correlate e il consigliere Francesca Tondi come membro del Comitato Controlli Interni & Rischi. La decisione è stata adottata a seguito della nomina di Cesare Bisoni a Presidente del Consiglio di Amministrazione (20 settembre 2019) in luogo di Fabrizio Saccomanni e delle dimissioni di Martha Böckenfeld (18 settembre 2019).

Il Presidente Bisoni rimane membro pro tempore del Comitato Corporate Governance, Nomination and Sustainability, affinché egli possa svolgere un ruolo attivo nel processo di selezione di due consiglieri non esecutivi in luogo di Saccomanni e Böckenfeld. Completato il processo, sarà nominato un nuovo membro del predetto Comitato in luogo del presidente Bisoni.

Inoltre, il Consiglio di amministrazione di Unicredit ha annunciato la nomina di Wouter Devriendt a responsabile della funzione Finanza e Controllo del gruppo. Devriendt è attualmente Chief Executive Officer di Dexia (Brussels) e di Dexia Crédit Local (Paris), dove è entrato nel 2016. Assumerà il suo ruolo in Unicredit all’inizio del 2020 e riporterà direttamente al CEO del Gruppo, Jean Pierre Mustier. La nuova funzione Finanza e Controllo è stata creata all’inizio del 2019 nell’ambito di una più ampia riorganizzazione ed è stata temporaneamente guidata dal Ceo del Gruppo.


Nota:

Nato a Roma il 6 luglio 1950 è figlio del famoso politico italiano Giulio Andreotti. Studia all’Università degli Studi La Sapienza di Roma e si laurea in ingegneria per poi specializzarsi con un master al MIT, Massachusetts Institute of Technology. Inizia un breve percorso in Finmeccanica, ma come dichiarato in una successiva intervista, già da studente si rende conto che i cantieri non fanno per lui. A New York viene richiamato in Italia da Arrigo Recordati, della Recordati industria farmaceutica con la quale Lamberto Andreotti inizia a lavorare. Di quel periodo, in cui si occupava dei prodotti e dello sviluppo dell’azienda, ha raccontato che ha iniziato a studiare sui manuali di farmacologia degli infermieri per prepararsi al percorso che poi lo ha visto seguire direttamente la ricerca farmaceutica più avanzata.

Da Recordati passa in Farmitalia-Carlo Erba, di cui diventa Amministratore Delegato fino al 1992, anno in cui il gruppo svedese Pharmacia acquista la Carlo Erba. L’operazione è stata criticata da Andreotti che ne parlò come una svendita attuata da Montedison che aveva un disperato bisogno di fare cassa ed in seguito ribadì la delusione per il mancato intervento del Governo per salvare un fiore all’occhiello dell’industria italiana farmaceutica. Così nel 1998 si sposta alla Bristol-Myers Squibb, nel 2009 membro del Board of Directors, nel 2010 Chief Operational Officer. Nel 2015 da Amministratore Delegato mantiene il ruolo presidente esecutivo. Nel 2012 inoltre è entrato nel consiglio di Amministrazione di DuPont.

Si è ritirato da Bristol-Myers Squibb nel 2015 e ha assunto il ruolo di presidente esecutivo del consiglio di amministrazione della società, succedendo a James M. Cornelius che si ritirava da questo ruolo. È stato eletto nel Consiglio di amministrazione di UniCredit SpA Bank nel maggio 2018.

Nel 2014 tra retribuzione fissa, stock option e altre voci variabili della retribuzione ha incassato 27 milioni di dollari (24.6 milioni di euro).

 

Related posts