LETTERE ALLA REDAZIONE. Il prestigiatore orientale

LETTERE ALLA REDAZIONE. Il prestigiatore orientale

Salve a tutti, tempo fa avevo già approfittato del web per dire il mio pensiero su quanto stava accadendo in una nota azienda del Sol Levante che aveva acquisito a livello mondiale una altra grande azienda del settore.

Non in molti staranno dietro a quanto sta accadendo in questa azienda essendo impegnati a risolvere le loro beghe, ma con grande sgomento di tutti i lavoratori di queste due realtà nel frattempo sta accadendo di tutto.

Procedo con ordine: A Metà luglio i sindacati sono stati convocati da questa azienda per comunicare che dopo il 1 dicembre 2012 in Italia, le due aziende si fonderanno per incorporazione in una nuova realtà farmaceutica. Le OO.SS. come è usuale in questi casi hanno proceduto a dare il loro consenso esponendo però molti dubbi e tante perplessità.

Come ciliegina sulla torta a fine luglio, ecco che arriva in testa a tutti i lavoratori di queste aziende la mazzata dell’apertura della mobilità.

Inizia il solito calvario di sempre per i lavoratori. Si assiste al solito teatrino fra sindacato ed aziende. Le attese si fanno sempre più lunghe e spasmodiche. Non arrivano notizie, tutto sembra fermo, volano tanti comunicati sindacali, ma in pratica nulla.

Ultima farsa è stata la riunione al ministero dello sviluppo economico. Anche lì ci si aspettava qualcosa di nuovo, ma niente. Intanto il tempo passa e la data fatidica che chiuderà la procedura di mobilità si avvicina sempre più. Il famigerato e temuto 6 ottobre, data ultima per la chiusura della mobilità, diviene sempre più vicino, ma nulla di nulla.

Tutti attendono che il prestigiatore che oramai da più di 45 giorni sta facendo tenere su di sé gli occhi di tutti, si decida finalmente ad estrarre le mani dal cilindro e tiri fuori qualcosa. Le preparazioni per rendere lo spettacolo eccezionale ci sono state tutte, una prima azione di pre marketing aveva ventilato che babbo natale sarebbe arrivato dall’oriente con la slitta piena di tanti tanti soldi per tutti, per cercare di rendere felici tutti i bambini buoni e cattivi che sarebbero stati esp

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!