Paperoni svizzeri: la famiglia Ikea cede il primato ai proprietari di Roche

Paperoni svizzeri: la famiglia Ikea cede il primato ai proprietari di Roche

Fra i super ricchi che risiedono nello Stato elvetico anche alcuni italiani, come gli armatori Aponte, proprietari della compagnia MSC

Business People – 3 dicembre 2018

Ci sarà una ragione se la Svizzera è uno dei Paesi con la ricchezza pro-capite più alta al mondo. Quale? In quella che è una delle Nazioni più piccole d’Europa risiedono almeno 300 “Paperoni”, che complessivamente detengono un patrimonio che ammonta a 675 miliardi di franchi, tre in meno del Pil elvetico. Chi sono? Persone super facoltose che provengono da diverse parti del globo e che da anni stanno contribuendo alla prosperità dello Stato elvetico. Ma quest’anno c’è una sorpresa. Secondo i due mensili economici svizzeri, il francofono Bilan  e l’omologo in lingua tedesca Bilanz , che ogni anno a novembre pubblicano la lista delle 300 persone più ricche della Confederazione, nel 2018 in cima alla lista non c’è più la famiglia Ikea. Il suo fondatore, Ingvar Kamprad, morto a gennaio, infatti, ha “giocato un brutto scherzo” ai suoi tre figli: ha costituito una fondazione filantropica in Olanda, cui i tre eredi non hanno accesso. Il risultato è che il loro patrimonio è sceso da 51 a 17 miliardi di franchi, circa 14,5 miliardi di euro, e loro sono passati dalla prima alla quinta posizione in classifica. A rimpiazzarli sul gradino più alto del podio ci hanno pensato le famiglie Hoffmann [nella foto a destra André Hoffmann] e Oeri, proprietarie della multinazionale farmaceutica Roche. Subito dietro fra i Paperoni svizzeri c’è Jorge Paulo, il miliardario svizzero-brasiliano ed ex-campione di tennis, che oggi è il maggiore produttore di birra dell’America Latina. Medaglia di bronzo per i Safra, banchieri di origine libanese.

L’Italia ha dato i natali ad alcuni dei Paperoni svizzeri

Fra i Paperoni svizzeri ci sono anche alcuni italiani. Innanzitutto gli armatori napoletani Aponte, proprietari della compagnia Msc, che vantano un patrimonio di oltre nove miliardi e risiedono a Ginevra. La stessa città in cui vive anche Margherita Agnelli De Pahlen, secondogenita dell’Avvocato, che possiede una fortuna di 1,7 miliardi in valuta unica. Pure il Canton Ticino ospita diversi super ricchi di origini italiane: dal genovese Mario Malacalza al biellese Gildo Zegna, fino ai lombardi Fossati e Perfetti. Per avere un’idea della loro ricchezza, basti pensare che questi ultimi sono i contribuenti più ricchi del Cantone italofono, con un patrimonio di circa 3,5 miliardi di euro. Non se la passa male nemmeno Carlo De Benedetti, che possiede un patrimonio che si aggira intorno ai 380 milioni di euro e risiede nel Canton Grigioni. Esattamente dove sono domiciliate anche le sorelle Alessandra e Allegra Gucci, che oggi si occupano di immobiliare e di gastronomia.

Notizie correlate: Qui sont les 300 plus riches de Suisse en 2018?

Related posts