Archivio Storico

RASSEGNA STAMPA FARMACEUTICA dal 3 al 6 dicembre di AboutPharma

Abbott riorganizza la divisione cardiovascolare

(Les Echos online – 6 dicembre 2007)

Abbott ha deciso di ridurre l’organico di 1.200 unità nella divisione cardiovascolare, di cui 500 in Irlanda e 700 in California. In Irlanda, entro il 1° trimestre del 2008, verrà chiuso uno stabilimento a Galway. Questa business unit è specializzata nella produzione di stent.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15107

 

"Alla Sorin rischia il posto un dipendente su 6"

(Libero Mercato: pag. 6 – 6 dicembre 2007)

Sorin Biomedica, azienda del gruppo Sorin quotato in Borsa, con un pacchetto azionario per il 25,9% di Hopa, ha registrato nel 1° semestre una perdita netta a livello di consolidato di 236,4 mln di euro contro un utile di 1,4 mln nello stesso periodo del 2006. Il 26 novembre si è inoltre concluso per circa 300 lavoratori un periodo di cassa integrazione di 7 settimane. Si teme quindi che possano verificarsi licenziamenti nel prossimo futuro. Un dato positivo: il gruppo continua ad investire in R&S (+15,6%). A metà gennaio verrà presentato il nuovo piano industriale.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15105

 

"Il rebus contabile dei ticket aboliti"

(Il Sole 24 Ore: pag. 2 – 6 dicembre 2007)

Un emendamento della Finanziaria ha prorogato a tutto il 2008 l’abolizione del ticket da 10 euro sull’assistenza ambulatoriale. Il costo della manovra è di 830 mln di euro, la cui copertura per un terzo era affidata ad un intervento sul ‘Fondo Amadori’, alimentato da contribuzioni UE. La ragioneria di Stato ha negato però l’approvazione di questa copertura perché, se in termini di competenza finanziaria (saldo netto da finanziare), la copertura era valida, non lo era invece per la competenza economica, cioè per l’indebitamento netto delle amministrazioni. Il Presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama, Enrico Morando, a gennaio promuoverà un approfondimento sulla questione.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15103

 

"Le liberalizzazioni slittano sui farmaci"

(Il Sole 24 Ore: pag. 3 – 6 dicembre 2007)

Il Ddl del Governo sulle liberalizzazioni è inciampato formalmente sul dilemma della vendita o meno dei farmaci di fascia C anche al di fuori delle farmacie ed è costretto ad una battuta d’arresto poichè il calendario d’aula della Commissione Industria del Senato è pieno sino a fine anno. Il rallentamento è dovuto anche alla discordanza emersa durante un vertice tenutosi ieri notte tra il Ministro Bersani, favorevole alle liberalizzazioni, e il Ministro Turco, contrario.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15102

 

USA: Pfizer investe negli antidolorifici

(Les Echos online – 5 dicembre 2007)

Grazie all’accordo siglato con Adolor Corporation, Pfizer intende sviluppare una nuova classe di oppioidi e immettere sul mercato statunitense trattamenti innovativi contro il dolore. In base a questo accordo, Pfizer e Adolor dividono le entrate e le spese al 60/40. Negli altri Paesi, Pfizer si assume la totalità delle spese di sviluppo e Adolor riceve royalty sulle vendite. Inoltre il colosso statunitense verserà 31,9 mln di dollari a Adolor, somma che potrà raggiungere i 232,5 mln di dollari in base ai risultati ottenuti. La collaborazione riguarda due molecole: ADL5859, attualmente in fase II, per il trattamento dei dolori causati dall’artrite

Articoli correlati

Back to top button