Archivio Storico

Saldi di fine stagione nelle farmacie?

By Giacomo Giannecchini on 17 luglio 2012

Il Codacons, Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, che spesso ci lascia sbigottiti, ha lanciato una nuova campagna per portare anche in farmacia i classici saldi di fine stagione. Carlo Rienzi, il presidente dell’associazione ha dichiarato: “Far risparmiare gli italiani e il paese nel settore della sanità è possibile, basta convincere farmacisti e industrie farmaceutiche a rinunciare ad una parte dei loro guadagni, e scontare i medicinali venduti al pubblico”. Il candore di Codacons, spesso raggiunge livelli meravigliosi. E’ tutto molto semplice per l’associazione dei consumatori: è sufficiente che le farmacie raccolgano l’invito di Codacons e applichino degli sconti sui farmaci di uso comune, mentre le industrie farmaceutiche sono state ufficialmente invitate da Codacons a rinunciare a parte dei loro guadagni per consentire maggiori sconti. Facile no? Ovviamente Codacons si finanzia con le donazioni, le iscrizioni, ma anche loro stanno applicando una forma di sconto: il 5×1000. Ovvero come recita un loro motto: “ISCRIZIONE GRATIS AL CODACONS PER UN ANNO A SPESE DELLO STATO!!!!!”. A spese dello Stato, come se lo Stato fosse qualcun altro. A parte l’uso improprio dei punti esclamativi e del maiuscolo, che è sempre abitudine detestabile, le iniziative dell’associazione dei consumatori ci sembrano, a volte, piuttosto strumentali. In caso qualche farmacista sia interessato ad aderire all’iniziativa del Codacons, di scontistica di fine stagione è invitato a inviare una e-mail all’indirizzo info@codacons.it, indicando l’elenco dei farmaci scontati e le percentuali di sconto applicate. Auguri.

 

Articoli correlati

Back to top button