Primo Piano

SIGMA TAU. Dal 17 gennaio 187 lavoratori in mobilità.

Il 13 dicembre u.s. 187 lavoratori della Sigma Tau hanno ricevuto la raccomandata che li pone in mobilità, cioè vengono licenziati.

Sono dipendenti che erano stati posti in Cassa Integrazione per i quali l’azienda aveva parlato di ricollocamento, riqualificazione, reinserimento dopo un piano di rilancio, che però non c’è stato.

La sensazione dei lavoratori è che fosse tutto premeditato con un piano elaborato subito dopo la morte del Dott. Cavazza. Fu cambiato l’A.D., si creò una crisi aziendale, considerata fittizia, per accedere ad ammortizzatori sociali e ai licenziamenti. Negli ultimi 3 anni sono stati eliminati quasi 700 lavoratori.

L’accordo sulla mobilità è stato raggiunto il 1° dicembre scorso presso la Regione Lazio dai rappresentanti dell’azienda e una RSU, sulla cui legittimità molti dipendenti dubitano, e sindacati che molti ritengono non rappresentare gl’interessi dei lavoratori. In quel contesto, solo 3 delegati degli ISF, hanno rifiutato di firmare quell’accordo di mobilità.

Contro quanto accaduto il “Comitato per la tutela della rete ISF di Sigma Tau” ha annunciato un ricorso al Consiglio di Stato per annullare la sentenza negativa del TAR del Lazio (sulla concessione della CIGS) in cui si dichiarava incompetente demandando ai giudici del lavoro. Giudici del lavoro che interpellati già in altrettante 35 vertenze hanno dichiarato l’assoluta illegittimità della CIGS.

Verbali dell’accordo sulla mobilità

legge 223/1991

Notizie correlate: “Sigma Tau, i lavoratori vincono e i sindacati… tacciono”

Sigma Tau, mobilità per altri 204 lavoratori: la replica dei sindacati e dei dipendenti

COMUNICATO RSU del 2 Dicembre 2014

Nella tarda serata di ieri, 1 Dicembre 2014, presso la Regione Lazio, le OOSS e la RSU hanno completato l’esame congiunto, con la Società Sigma Tau S.p.A., previsto dalla Legge 223/1991 ai fini della mobilità di cui alla lettera del 18 Settembre u.s.

La RSU ricevuto mandato dai lavoratori nella ultima assemblea tenutasi il 27 Novembre u.s., unitariamente, ha presentato al tavolo le istanze di riduzione del numero di esuberi dichiarato e la richiesta di un maggiore sforzo da parte della Società riguardo agli incentivi all’esodo.

Dopo lunga trattativa le parti sono giunte ad un accordo i cui contenuti sono riportati nei relativi Verbali allegati a questo comunicato e consultabili sul sito della RSU Sigma Tau.

L’Accordo è stato firmato da tutte le OOSS e dalla RSU con eccezione dei membri: Catellani, Cosentino, Manca.

Tutti i delegati, come ovvio, sono a disposizione di tutti i lavoratori per gli eventuali chiarimenti.

La RSU sigma‐tau

logo-uilcemlogo-filctem-01-mediofemcaLogo Usbconfail

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button