News

Storie di ISF. Cerri e la bellezza di Montecatini

Gianluca Giusti nasce a Montecatini nel 1964, dopo gli studi diventa informatore scientifico del farmaco nel gruppo Johnson & Johnson, ruolo che svolge tutt’ora nel campo dell’oncoematologia. È una storia nella storia l’ultima fatica letteraria di Gianluca Giusti. “Sono fermo, mi muovo. Montecatini Terme, una storia nella storia” è il titolo del romanzo che lo scrittore ha presentato in Comune.

Oggi la presentazione ufficiale del libro “Sono fermo, mi muovo”

11 giugno 2016 – IL TIRRENO edizione di Montecatini Terme

MONTECATINI. È una storia nella storia l’ultima fatica letteraria di Gianluca Giusti. “Sono fermo, mi muovo. Montecatini Terme, una storia nella storia” è il titolo del romanzo che lo scrittore ha presentato in Comune, ospitato dall’assessore Helga Bracali e dall’addetto stampa Matteo Baccellini.

Il libro, stimolato da Silvia Motroni (Lista Ora) racconta con escamotage e strategie narrative la bella Montecatini, quella della quale ormai si parla sempre meno. Alla conferenza stampa era presente Cinzia Silvestri, in rappresentanza degli Angeli del Bello, che ha raccolto l’eredità del grande Marcello Cerri. Scomparso di recente, aveva lavorato alacremente per procurarsi bozzetti e illustrazioni d’epoca e particolari da inserire in questo viaggio alla ricerca di un passato glorioso che può e deve tornare a essere presente.

Soddisfatta Silvia Motroni, che ha raccomandato questa lettura: «Un pezzo di positività, finalmente». Con lei, Luca Baroncini (Mi piace Montecatini) e Massimo Morini (MontecatineSI). In un clima bipartisan, hanno invitato la città a partecipare alla presentazione del romanzo, in programma oggi alle 17 al Tettuccio. Lo spirito comune è proprio quello di trascinare la città in un’atmosfera di grande bellezza.

«Ho fatto ricerca – chiarisce Giusti – e scritto per nove mesi, un tempo di gestazione». Gianluca Giusti nasce a Montecatini nel 1964, dopo gli studi diventa informatore scientifico del farmaco, ruolo che svolge tutt’ora. Nel 1995 conosce Cuba per la prima volta e nel 1997 si sposa con Julia, sua moglie. Oltre che di “Cuba istruzioni per l’uso” Gianluca è autore di “OscuraMente”.

Giovanna La Porta

Notizie correlate: Libro. “Qualcosa non torna” nella Giornata dell’Anti-superstizione

Cosso presenta il suo romanzo a Bolotana

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button