News

Terremoto centro Italia: l’opera dei farmacisti sui luoghi del disastro

Gli studi medici saranno ospitati in tende collocate a ridosso dell’area in cui sono ospitati i senzatetto. Molti generalisti, però, hanno il problema di recuperare le cartelle cliniche dei loro pazienti: i computer sono rimasti sotto le macerie.

Federfarma – 26/08/2016

Risultati immagini per farmacia mobile terremotatiFarmacisti già al lavoro da ieri mattina nei comuni terremotati, dove farmaci e generi di prima necessità vengono fatti affluire approfittando di ogni mezzo. E dove hanno cominciato ad arrivare le farmacie mobili dei Farmacisti volontari della Protezione civile. Il primo a giungere sui luoghi del disastro, in particolare, è il camper partito mercoledì sera da Verona, con una squadra di sette farmacisti addestrati e una cospicua fornitura di farmaci e apparecchiature per autoanalisi, messi gratuitamente a disposizione da Unifarm. Il mezzo è operativo da ieri mattina ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli, dove peraltro non ha mai chiuso la farmacia del paese, colpita soltanto lievemente dal terremoto. Sempre ad Arquata, poi, è arrivato ieri un camion carico di farmaci donati da Farmacentro e So.Farma.Morra: in prevalenza colliri, disinfettanti e prodotti di medicazione, integratori e antidolorifici, da distribuire non solo ai terremotati ma anche alle squadre di soccorso che scavano tra le macerie. «Qua si consumano colliri a fiotti» racconta a Filodiretto il presidente di Federfarma Marche, Pasquale D’Avella, che ieri ha visitato i luoghi del disastro «servono ai volontari per detergere gli occhi da tutta la polvere che c’è in giro».

Oggi invece un secondo camper dovrebbe arrivare nelle aree colpite del reatino, dove invece non c’è più servizio farmaceutico da un paio di giorni: le due farmacie di Amatrice sono andate distrutte nel sisma, quella di Accumoli è stata dichiarata inagibile ieri mattina dai Vigili del fuoco. «Attendevamo due camper» spiega il presidente di Federfarma Rieti, Pierluigi Cortellini, ieri in visita ad Amatrice proprio quando si è avvertita una forte scossa di assestamento «va bene anche così perché nel frattempo ci siamo organizzati: i medicinali vengono distribuiti dai farmacisti dei due paesi in palestre e altre sistemazioni di fortuna, poi arriveranno i container». Intanto si lavora alacremente per ripristinare i servizi sanitari del territorio. «Ad Amatrice» continua Cortellini «gli studi medici saranno ospitati in tende collocate a ridosso dell’area in cui sono ospitati i senzatetto. Molti generalisti, però, hanno il problema di recuperare le cartelle cliniche dei loro pazienti: i computer sono rimasti sotto le macerie. Si sta già Risultati immagini per ambulatorio per terremotaticominciando anche a valutare la dislocazione dei container di Farmacentro: verranno divisi tra i due paesi, con i titolari ad avvicendarsi nei turni grazie anche al supporto di un paio di farmacisti dell’Esercito».

L’esperienza passata, poi, aiuta a valutare le priorità: «Attenzione a non eccedere nell’invio di farmaci alle popolazioni colpite, soprattutto in questi primi giorni» ammonisce il presidente del Sunifar, Alfredo Orlandi, sulla scorta di quanto vissuto ai tempi del sisma abruzzese «si rischia di mettere in crisi il sistema logistico. E poi, non servono soltanto medicinali: agli anziani, per esempio, occorreranno occhiali, paste adesive, creme e altro ancora». Stesse considerazioni anche da Cortellini: «Ci stiamo organizzando per far convogliare tutti gli aiuti e le donazioni su Federfarma e sulle farmacie» conferma «in modo che siano poi i farmacisti sul luogo a smistare in base alle necessità». E ora passaparola.

(AS – Federfarma)

Notizie correlate: Sisma: Fimmg segue con attenzione l’evolversi dell’emergenza

SNAMI si mobilita per i terremotati: nelle sale d’aspetto degli studi medici l’invito alla donazione solidale

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button