Primo Piano

Usa, dall’industria medica e farmaceutica 6,49 miliardi di dollari a medici e ospedali nel solo 2014. Novartis dovrebbe pagare danni e sanzioni per complessivi 3,5 mld $

Il rapporto quantifica una serie di regali e donazioni elargiti dai rappresentanti farmaceutici ai loro clienti.

NRappresentazione di trasparenza con una foto di due mani che tengono una cornice finestra trasparente in un cielo blu con nuvole bianche.ew York, 01 lug 10:42 – (Agenzia Nova) – I produttori di strumentazioni mediche e di farmaci hanno elargito alle strutture ospedaliere e ai dottori statunitensi ben 6,49 miliardi di dollari nel solo 2014: è quanto emerge dal primo rapporto del governo federale Usa che punta a una maggior trasparenza sull’effettiva portata dello strapotere dell’industria farmaceutica nel settore dell’assistenza sanitaria nazionale e sui legami tra le aziende e i fornitori di servizi di assistenza sanitaria.

Il rapporto del governo Usa elenca pagamenti a oltre 600 mila medici e specialisti e a 1.100 ospedali per servizi di consulenza, ricerca e promozione, e quantifica una serie di regali e donazioni – ad esempio pasti gratuiti – elargiti dai rappresentanti farmaceutici ai loro clienti. Lo sforzo di trasparenza è parte di un’iniziativa delineata dalla riforma della sanità Affordable Care Act del 2010.

Il rapporto non avrà alcun effetto concreto sulle dinamiche che prende in esame, ma servirà quantomeno da strumento per l’informazione a favore dei pazienti. (Sit)

Notizie correlate: Physician Financial Transparency Reports (Sunshine Act)

Washington vuole 3,35 mld $ da Novartis per rimborsi impropri di farmaci

 

Washington presenta il conto a Novartis. Le autorità Usa, secondo la documentazione depositata lunedì presso una corte federale di Manhattan, accusano il colosso farmaceutico elvetico di avere ottenuto rimborsi impropri per l’Exjade, utilizzato da pazienti sottoposti a trasfusioni, e il Myfortic, usato dai trapiantati di rene. Medicinali coperti dalle mutue Medicare e Medicaid. Secondo Washington, Novartis, come previsto dal False Claims Act, dovrebbe pagare danni e sanzioni per complessivi 3,5 miliardi di dollari. I fatti si riferiscono al periodo dal 2004 al 2013. Il titolo Novartis aveva chiuso in flessione dello 0,16% a Zurigo la seduta di martedì.

(RR) FTA Online News – LA STAMPA – 01/07/2015

Notizia correlata: U.S. seeks up to $3.35 billion in Novartis kickback lawsuit

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button