News

Fimmg: 8 telefonate su 10 ai medici di famiglia sono su effetti vaccino

Gli italiani sono preoccupati degli effetti dei vaccini, soprattutto i più giovani. E molti chiedono informazioni sulla possibilità di poter scegliere la tipologia di siero.

«L’80% delle telefonate che riceviamo dai pazienti riguardano le vaccinazioni, già fatte o da fare. In questo momento gli effetti indesiderati rappresentano una grande preoccupazione per gli assistiti». Lo spiega all’Adnkronos Salute Silvestro Scotti.

Molte sono le richieste di avere un particolare tipo di siero «alcune persone rifiutano AstraZeneca perché i loro dubbi non trovano risposte e sono spaventati. Importante, quindi, spiegare l’importanza del vaccino e i profili di sicurezza. In linea di massima i pazienti abituati a fare i vaccini antinfluenzali, più anziani, sono meno esitanti. Riscontriamo più preoccupazioni nei giovani».

Gli anziani, invece, sono «molto collaborativi, ma le paure intorno al vaccino fanno guardare anche ai sintomi stagionali, ovviamente presenti in questo periodo dell’anno, con preoccupazione».

In generale, in base alle richieste di informazioni ai medici di famiglia, «uno dei punti da chiarire agli italiani è che non possono scegliere il vaccino perché quello più idoneo alla categoria vaccinale, alla loro condizione di età e di eventuali patologie è definito dal medico vaccinatore.

Quando si rifiuta un vaccino si sta rifiutando la vaccinazione non quel vaccino», conclude. (Fonte Adnkronos)

Fimmg – 19 aprile 2021

Nota: Il giornalista confonde siero con vaccino. Il siero è la parte liquida del sangue, non è un vaccino

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button