Finanziaria 2007

Finanziaria 2007
Le principali novità della Manovra. Un articolo unico e 1.365 commi: si presenta così la Finanziaria 2007, interamente sostituita dal maximendamento del Governo presentato a Palazzo Madama. Ventilato da più parti l’approvazione di un decreto ad hoc per cancellare il comma 1346 dell’articolo 1 del maxiemendamento che abbrevia i tempi della prescrizione per i reati contabili. Ecco le novità contenute nelle pieghe del provvedimento. Da Il Sole 24 Ore

Accisa sul gasolio per autotrazione. Dal 1° gennaio 2007 una quota dell’accisa sul gasolio per autotrazione viene attribuita alla Regione a statuto ordinario nella quale avviene il consumo. La quota è fissata in 0,00266 euro al litro per il 2007, 0,00288 per il 2008 e 0,00307 per il 2009. La ripartizione delle somme si effettua in base ai quantitativi di carico e scarico erogati nell’anno precedente.
Accisa sul metano per autotrazione. L’aliquota di accisa sul metano usato per autotrazione è ridotta a 0,00291 euro. L’effetto consiste in una diminuzione del gravame da 10,85 a 2,91 euro per mille metri cubi.
Addizionale comunale Irpef. Viene sbloccata, può arrivare fino a un massimo dello 0,8% (era lo 0,5 per cento). Arriverà direttamente ai Comuni e le amministrazioni potranno individuare esenzioni per particolari situazioni reddituali.
Agevolazioni fiscali per imprese di produzione musicale. Alle piccole e medie imprese di produzione musicale è concesso un credito d’imposta per le spese di sviluppo, digitalizzazione e di promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali per opere prime o seconde di artisti emergenti. Il beneficio è limitato alle aziende che non abbiano un fatturato annuo superiore a 15 milioni di euro e non siano possedute direttamente o indirettamente da un editore di servizi radiotelevisivi.
Agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli utilizzati da disabili. Le agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli utilizzati da disabili sono riconosciute a patto che gli autoveicoli siano utilizzati in via esclusiva o prevalentemente a beneficio dei disabili. In caso di trasferimento a titolo oneroso o gratuito della vettura prima che siano trascorsi due anni dall’acquisto è dovuta la differenza fra l’imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall’applicazione dei benefici (questa disposizione non si applica per i disabili che in seguito a un mutamento del proprio handicap, debbano acquistare un nuovo veicolo per effettuare nuovi e diversi adattamenti).
Apprendisti. Le aziende fino a 9 dipendenti dovranno versare per gli apprendisti una contribuzione pari all’1,5% il primo anno e al 3% il secondo anno. Dal terzo anno scatta la contribuzione del 10 per cento.
Assegni familiari. Intervento sugli assegni familiari per garantire una progressività del sistema, eliminando le “trappole della povertà”: al crescere del reddito la diminuzione dell’assegno avverrà in modo continuo e non più a scalini.
Assegni periodici. Obbligo di indicazione nella propria dichiarazione dei redditi del codice fiscale del coniuge beneficiario degli assegni periodici corrisposti al coniuge, a esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, nella misura in cui risultano da provvedimenti dell’autorità giudiziaria.
Auto aziendali. I dipendenti che godono del benefit dell’auto aziendale non subiranno per il 2006 un maggior prelievo fiscale, come

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!