Archivio Storico

I TRECENTO SIGNORI DELLA SANITA’

Nomine e politica. Il 65% dei direttori generali di Asl e aziende ospedaliere scelto dal Centro sinistra.Il ministro Turco vuole riformare i criteri per la valutazione

Sono quasi trecento i manager a capo di Asl e aziende ospedaliere in Italia: solo il 10% è donna, due su tre sono stati designati da una giunta di Centro sinistra. Oltre la metà poi ha avuto una prima nomina o un rinnovo nel 2007. È questa la fotografia dei direttori generali scattata da un’indagine del Sole-24 Ore del Lunedì.
Anche l’ultima tornata di designazioni ha scatenato polemiche sui legami tra politica e sanità. Ma il Ddl collegato alla Finanziaria presentato dal ministro della Salute, Livia Turco, promette di ridurre la discrezionalità nelle Regioni, privilegiando la qualità nella valutazione e nella scelta dei candidati. Il Sole 24 Ore del 07/01/2008   p. 1   
 

Articoli correlati

Back to top button