In un altro tragico incidente muore Simone Caloro, giovane ISF della provincia di Lecce

In un altro tragico incidente muore Simone Caloro, giovane ISF della provincia di Lecce

Un morto, Simone Caloro, informatore scientifico, e un ferito sotto shock. È l’esito di un gravissimo incidente, una tragedia che si è verificata sabato sera. Una di quelle che ti lasciano tanto dolore, tante domande ma nessuna risposta. Una comunità nuovamente colpita da un altro tragico evento che porta via un’altra giovane vita.

Simone Caloro, 28 anni, di Depressa di Tricase, non ce l’ha fatta. L’impatto è avvenuto l’altro ieri sera intorno alle 21 a Depressa di Tricase sulla strada provinciale che porta anche ad Andrano. Simone è morto su una strada che chissà quante volte era stata percorsa dal giovane informatore scientifico.

Dai primi rilievi effettuati dalle forze dell’ordine, Simone procedeva a bordo del suo scooter, uno Y amaha T -Max, da Depressa verso Tricase, mentre la Ford Fiesta, guidata dal 29enne tricasino A.C. viaggiava in direzione opposta, e stava svoltando all’intersezione. All’altezza del primo incrocio lo scontro violento e fatale per il giovane Caloro, caduto rovinosamente sull’asfalto. I danni patiti dai mezzi coinvolti rimarcano la gravità dello schianto: il lato destro del frontale della Ford Fiesta è distrutto. Dello scooter (foto sotto) non restano invece che delle lamiere accartocciate.

L’intervento dei mezzi di soccorso è stato celere: i sanitari del 118 hanno fatto di tutto per strappare alla morte il giovane. Ma Simone è morto durante il tragitto in ospedale.

Era un ragazzo molto tranquillo, riservato, frequentava poco Depressa per via del suo lavoro e dei suoi legami affettivi. Lavorava per l’azienda dello zio come informatore farmaceutico, era uno sportivo, faceva pugilato e teneva molto alla forma fisica.

Depressa si stringe intorno ai familiari, al papà Antonio, alla sorella Elena, alla mamma Ermina e alla fidanzata Angelica.

I colleghi lo descrivono come un ragazzo eccezionale. Simpatico, empatico, collaborativo, primo al saluto, rispettoso del collega, del contesto lavorativo,  delle regole …insomma il collega che fa piacere incontrare. Un altra tragedia nel nostro. infuocato Salento. Profondo rammarico per questa giovanissima perdita.

Feadaiisf, a nome di tutti gli ISF italiani, si unisce al dolore dei suoi cari per la grave perdita.

Related posts