Archivio Storico

Jama, 40% Cda Big Pharma ha almeno un ex leader centri medici accademici

Academic Medical Center Leadership on Pharmaceutical Company Boards of Directors  PDFPDF Timothy S. Anderson, MD; Shravan Dave, BS; Chester B. Good, MD, MPH; Walid F. Gellad, MD, MPH

Circa il 40% dei consigli di amministrazione di aziende farmaceutiche ha almeno un membro che ha ricoperto una posizione di leadership in un centro medico accademico (Scuole di Medicina, ospedali universitari), che ora percepisce uno stipendio medio di 300 mila dollari l’anno.

A puntare i riflettori sull’argomento è uno studio su ‘Jama’. Esperti dell’Università di Pittsburgh hanno esaminato quanto spesso i leader dei centri medici accademici fanno anche parte dei Cda di queste aziende: hanno analizzato i dati raccolti nel gennaio 2013 dai siti delle 50 maggiori società del settore, anche se di tre aziende mancavano dati pubblici in materia di governance. Diciannove delle 47 società analizzate (il 40%) sono risultate avere almeno 1 membro del Cda che ha avuto anche una posizione di rilievo in un’istituzione accademica.

Diciotto membri di Cda hanno ricoperto 21 posizioni di leadership clinica o amministrativa, di cui 2 presidi di Facoltà, 6 rettori, 6 dirigenti ospedalieri o del sistema sanitario e 7 direttori di reparti clinici o direttori centrali.

Per gli autori "quanto emerso potrebbe portare a conseguenze di portata superiore rispetto a quelle che si creano quando i singoli medici fanno da consulenti per l’industria".

B.D.C. – 02 Aprile 2014 – PharmaKronos

 

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button