Lorenzin, nuova Aifa come Fda e più rapida

Lorenzin, nuova Aifa come Fda e più rapida

"Un’Agenzia italiana del farmaco più simile alla Fda americana, che abbia tempi più rapidi e sia garante di una politica del farmaco nazionale, non regionale". E’ il progetto del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin per una riforma dell’ente regolatorio dei medicinali, accennato nel corso della visita allo stabilimento Abbvie, a Campoverde di Aprilia.

Il ministro ha sottolineato la necessità di politiche in grado di rendere l’Italia e l’Europa attrattive per le aziende che investono in innovazione per mantenere competitivo il Vecchio continente "rispetto agli Usa e ai Paesi emergenti", ha spiegato. E per il ministro l’attrattività riguarda anche i sistemi regolatori "che devono essere meno farraginosi, più rapidi e garantire la certezza delle regole che possono essere dure ma devono essere certe, per invogliare le multinazionali e non solo, a mantenere gli investimenti sul territorio nazionale ed europeo".

In questo quadro serve una maggiore rapidità. "Ho fatto approvare un decreto che permette la riduzione dei tempi di registrazione a 100 giorni. Ma resta ancora la questione delle Regioni che allungano i tempi. E L’Aifa non sempre ce la fa perché non è stata strutturata per lavorare in tempi così brevi". Per esempio le riunioni delle commissioni non sono ravvicinate e servirebbe che i componenti fossero totalmente dedicati al compito. "Vorrei un’Aifa come la Fda", ha ribadito in conclusione.

Raffaella Ammirati – 07 Maggio 2014 – PharmaKronos

 

 

 

 

 

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!