Archivio Storico

Menarini, in Regione incontro interlocutorio

Attesa la risposta dell’azienda sulla sospensione dei 1000 esuberi annunciati

E’ risultato interlocutorio l’incontro svoltosi stasera tra Menarini, rappresentata dal general manager Domenico Simone, e l’assessore regionale al lavoro della Toscana Gianfranco Simoncini, che aveva chiamato l’azienda farmaceutica ad un tavolo di confronto dopo l’annuncio di mille esuberi a causa della nuove normative di metà agosto sulla prescrizione da parte dei medici di sole molecole nelle ricette.

La Menarini, spiega una nota della Regione, ha infatti rimandato a lunedì prossimo la risposta alla richiesta di Simoncini di sospensione immediata di qualsiasi provvedimento per ripristinare una corretta dialettica sindacale; per trovarsi così con una situazione azzerata al tavolo governativo che Simoncini ha annunciato dopo aver acquisito dal sottosegretario allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti la disponibilità del governo all’apertura di una sede di trattativa richiesta da Regione Toscana e organizzazioni sindacali sulla possibile apertura delle procedure per gli esuberi.

L’assessore regionale, nel sottolineare che la farmaceutica rappresenta uno dei punti di forza dell’industria manifatturiera italiana e toscana, "da salvaguardare e sostenere", ha ribadito che eventuali ripercussioni di provvedimenti normativi non possono in nessun modo essere scaricati sui lavoratori.

Simoncini ha chiesto una valutazione equilibrata della situazione, e con lui hanno concordato il presidente dalla Provincia di Pisa Pieroni e del sindaco di Bagno a Ripoli Bartolini, l’assessore del Comune di Pisa Beppe Forte, presenti all’incontro. La Menarini ha due stabilimenti nell’area fiorentina e uno nell’area pisana.

19/10/2012 – 21:31 – Fonte: ANSA – gonews.it

 

Articoli correlati

Back to top button