News

NOMOS. La giornata parlamentare del 23 Novembre 2020

La giornata parlamentare del 23 Novembre 2020

L’Aula del Senato

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi mercoledì alle 16.30 per le comunicazioni del Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali svolgerà delle audizioni sul ddl costituzionale sulla clausola di supremazia e alcune sull’affare assegnato relativo alle modalità più efficaci per l’esercizio delle prerogative costituzionali del Parlamento nell’ambito di un’emergenza dichiarata; esaminerà inoltre il ddl sulle statistiche in tema di violenza di genere e il ddl per l’istituzione della giornata nazionale delle vittime da COVID-19. La Giustizia esaminerà lo schema di decreto legislativo sul mandato d’arresto europeo e sulle procedure di consegna tra Stati membri e lo schema di decreto legislativo sulla cooperazione rafforzata sull’istituzione della Procura europea (EPPO). La Difesa svolgerà diverse audizioni sulle attività delle strutture sanitarie delle Forze armate durante l’emergenza Covid. La Bilancio, in sede riunita con la Finanze, esaminerà il decreto per la tutela della salute e le misure di sostegno economico connesse all’emergenza COVID, il cosiddetto decreto ristoro. La Lavori Pubblici, con l’Industria, esaminerà lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante regolamento per l’individuazione degli attivi di rilevanza strategica nei settori dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni.

La Agricoltura si confronterà sullo schema di decreto legislativo per la produzione e la commercializzazione dei materiali di moltiplicazione e delle piante da frutto e delle ortive, sullo schema di decreto legislativo per la protezione delle piante dagli organismi nocivi e sulla proposta di nomina del professor Carlo Gaudio a presidente del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA). La Attività produttive svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’affare assegnato sui sistemi di sostegno e di promozione dei servizi turistici e le filiere produttive associate alla valorizzazione del territorio; esaminerà poi lo schema di decreto legislativo sulle misure per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento di gas e lo schema di decreto legislativo che stabilisce obblighi in materia di dovere di diligenza nella catena di approvvigionamento per gli importatori dell’Unione di stagno, tantalio e tungsteno, dei loro minerali e di oro originari di zone di conflitto o ad alto rischio. La Sanità proseguirà il ciclo di audizioni sull’affare assegnato per il potenziamento e riqualificazione della medicina territoriale nell’epoca post Covid e si confronterà sull’affare assegnato sulle iniziative per favorire il ritorno alla normalità delle cure e il riconoscimento dei diritti dei malati oncologici.

L’Aula della Camera

L’Aula della Camera tornerà a riunirsi domani alle 11.00 per l’esame e le votazioni delle questioni pregiudiziali riferite al decreto legge per la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, del decreto legge per il rilancio del servizio sanitario della regione Calabria e per il rinnovo degli organi elettivi delle regioni a statuto ordinario. Esaminerà poi la richiesta di proroga del termine per la conclusione dei lavori della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni e la relazione della Giunta per le autorizzazioni sulla domanda di autorizzazione all’acquisizione di tabulati di comunicazioni nei confronti del deputato Zicchieri. Giovedì potrebbe esaminare la richiesta da parte del Governo dello scostamento di bilancio;venerdì potrebbe esaminare il decreto immigrazione e sicurezza. Come di consueto mercoledì alle 15.00 svolgerà le interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni della Camera

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà il decreto relativo alle disposizioni urgenti in materia d’immigrazione, protezione internazionale e complementare, nonché misure in materia di divieto di accesso agli esercizi pubblici e ai locali di pubblico trattenimento, di contrasto all’utilizzo distorto del web e di disciplina del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale. La Giustizia discuterà sulla pdl di delega al Governo per la riforma dell’ordinamento giudiziario e per l’adeguamento dell’ordinamento giudiziario militare, nonché disposizioni in materia ordinamentale, organizzativa e disciplinare, di eleggibilità e ricollocamento in ruolo dei Magistrati e di costituzione e funzionamento del Consiglio superiore della magistratura, e sulla proposta di legge relativa all’accesso alla professione forense. A seguire esaminerà lo schema di decreto legislativo sul mandato d’arresto europeo e sulle procedure di consegna tra Stati membri, e lo schema di decreto legislativo sulla cooperazione rafforzata sull’istituzione della Procura europea (EPPO).

L’Esteri ascolterà il Direttore Esecutivo del World Food Programme (WFP) David Beasley sull’azione internazionale dell’Italia per l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e l’efficacia del quadro normativo nazionale e del sistema italiano di cooperazione. Giovedì alle 13.00, assieme alla rispettiva del Senato, ascolterà il Ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio sui profili di competenza contenuti nel disegno di legge recante il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e il bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023. La Commissione Bilancio dalle 10.00 proseguirà le audizioni sulla legge di bilancio; nello specifico ascolterà i rappresentanti di CGIL, CISL, UIL, UGL, alle 11.30 di Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Casartigiani, CNA, Confapi, Confimi, Conflavoro PMI, Alleanza delle cooperative italiane, ANCE, Confedilizia, ANCI, UPI, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome; alle 18.00 ascolterà il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri e alle 19.00 il Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri. Domani invece sarà la volta dei rappresentanti di Banca d’Italia, CNEL, ISTAT e Ufficio parlamentare di bilancio (UPB). Tutte le altre Commissioni inizieranno l’esame in sede consultiva della manovra economica.

La Finanze ascolterà il Direttore dell’Agenzia delle entrate Ernesto Maria Ruffini e i rappresentanti dell’Associazione bancaria italiana (ABI) nell’ambito della discussione delle risoluzioni relative alla tracciabilità elettronica dei pagamenti e sulla semplificazione dei relativi adempimenti al fine di contrastare l’evasione fiscale. La Ambiente svolgerà diverse audizioni sulla legge di bilancio. La Trasporti audirà i rappresentanti della Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica (Confetra) e di Conftrasporto sul trasporto del vaccino contro il COVID-19, i rappresentanti della Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica (Confetra) e di Conftrasporto, nell’ambito dell’esame, in sede consultiva, del disegno di legge di bilancio e i rappresentanti di Confcommercio sulla Legge quadro in materia di interporti. Infine ascolterà l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e la Direzione generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti sulla Legge quadro in materia di interporti.

La Attività Produttive svolgerà diverse audizioni sulla legge di bilancio. La Affari Sociali esaminerà il decreto-legge per il rilancio del servizio sanitario della regione Calabria e per il rinnovo degli organi elettivi delle regioni a statuto ordinario. La Agricoltura svolgerà diverse audizioni sulla legge di bilancio e si confronterà sulla proposta di nomina del professor Carlo Gaudio a presidente del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA). Infine la Politiche dell’Unione Europea esaminerà la Legge europea 2019-2020.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button