Oms si difende: pandemia reale

Oms si difende: pandemia reale

  Le politiche e gli interventi adottati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di fronte alla pandemia di influenza A H1N1 ”non sono stati indebitamente influenzati dall’industria farmaceutica". Lo afferma l’Oms in una dichiarazione pubblicata a Ginevra in vista della sessione del Consiglio d’Europa sulla gestione della pandemia di influenza da parte dell’agenzia specializzata dell’Onu e sul ruolo che possono aver giocato le ditte farmaceutiche nel far scattare l’allarme. Per l’Oms la situazione è chiara: le affermazioni secondo le quali l’Organizzazione avrebbe creato una ”finta” pandemia per servire gli interessi economici dell’industria sono "scientificamente errate" e "storicamente incorrette" "Il mondo deve far fronte ad una pandemia reale. Affermare che si tratta di una falsa pandemia è sbagliato e irresponsabile" insiste l’Oms precisando di essere ”favorevole a ogni processo di riesame suscettibile di migliorare la nostra azione". L’Oms – che ha dichiarato lo stato di pandemia lo scorso 11 giugno per l’influenza A/H1N1 – ricorda che fornire un parere indipendente agli Stati Membri è una funzione "molto importante" dell’Organizzazione e afferma di prendere "questa funzione molto sul serio" vegliando "a non subire l’influenza di indebiti interessi".

Farmacista33 – 26 gennaio 2010 – Anno 6, Numero 12

Related posts