Parma. Federfarma contro Ausl. La guerra delle ricette

Parma. Federfarma contro Ausl. La guerra delle ricette

L’associazione dei farmacisti ha presentato ricorso al Tar perché i medici smettano di compilare le ricette di farmaci mutuati su carta semplice, che le farmacie private non possono accettare. Ricorso dichiarato inammissibile

Basta con le ricette "bianche" (redatte dal medico su carta semplice) che permettono ai pazienti di approvvigionarsi di farmaci direttamente dai punti farmacologici dell’Azienda Ospedaliera e della strutture Ausl. I farmacisti rappresentati dall’associazione di categoria Federfarma denunciano una prassi che danneggerebbe le farmacie private della città di Parma, violando la convenzione stipulata dalla Regione Emilia Romagna per regolare la cosiddetta "distribuzione Diretta per Conto".

Questa prevede agli assistiti in regime mutualistico di rifornirsi di alcune categorie di medicinali che richiedono un controllo ricorrente del paziente anche presso le farmacie convenzionate. Secondo Federfarma, sarebbe diffusa la prassi di consegnare ai pazienti ricette "bianche" da presentare presso le farmacie delle strutture pubbliche, mentre i farmacisti privati possono accettare solo quelle "rosa" con lettura ottica.

L’associazione ha presentato un ricorso al Tar perché dichiarasse questa pratica illegittima. Il tribunale amministrativo, però, ha dichiarato il ricorso inammissibile: non è loro competenza inibire un’attività futura, perché non è stato accertato se la condotta dei medici sia o non sia lecita. (m.c.p.)

Venerdì 08 marzo 2013 La Repubblica Parma

 

Novara. Farmacisti e Asl ai ferri corti per i pagamenti: medicinali a rischio

Pubblicato: Marzo 08,2013

Atf: «Merce saldata a 60 giorni, i fornitori non accettano dilazioni. Avvisato il Prefetto»

Novara – Farmacisti e Asl di Novara ai ferri corti e si fa di nuovo strada il rischio che prossimamente i farmaci di fascia A, ovvero quelli prescritti con le ricette rosse e che vengono “passati” dal servizio sanitario pubblico, possano scarseggiare sugli scaffali delle farmacie del Novarese, ma anche delle province del Vco, di Vercelli e di Biella, ovvero quelle comprese nella Federazione Piemonte Nord-est F4.

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!