News

Piani terapeutici “web based”, progetto Aifa coinvolgerà 2.500 medici di famiglia

L’obiettivo è promuovere appropriatezza, aderenza e continuità prescrittiva per i farmaci a elevato impatto di spesa sul territorio. La sperimentazione dovrebbe partire a febbraio.

di Redazione Aboutpharma Online – 8 gennaio 2016

mmgLa figura del medico di famiglia è essenziale per garantire una corretta gestione dei farmaci, in termini di appropriatezza, verifica e aderenza alle terapie. Ne è convinta l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che – in un comunicato – annuncia l’intenzione di coinvolgere i medici di medicina generale nell’utilizzo dei piani terapeutici (PT) web based. L’obiettivo è di garantire la continuità della prescrizione dei farmaci ad elevato impatto di spesa sul territorio.

Lo strumento sarà un progetto pilota che dovrebbe partire a febbraio, coinvolgendo circa 2.500 camici bianchi su tutto il territorio nazionale.

Nel frattempo – spiega Aifa – sono stati acquisiti i nominativi dei medici disponibili a essere inseriti nel progetto  e sono state valutate, sentiti gli assessorati regionali alla Sanità, alcune aree terapeutiche sulle quali testare la procedura e che sono quelle prevalenti dell’area della Medicina del territorio.

AIFA. Progetto Piani Terapeutici WEB BASED per i medici di medicina generale

Comunicato – 08/01/2016

AIFA è consapevole che il Medico di Medicina Generale (MMG) rappresenta una delle figure centrali dell’assistenza sanitaria ed il principale riferimento del cittadino non solo per quanto concerne la prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle patologie ma anche per le attività di informazione (counselling). L’Agenzia ritiene che tale figura sia indispensabile per una corretta gestione dei farmaci in termini di appropriatezza prescrittiva, di verifica e di aderenza alla terapia.

Per tale motivo AIFA ha valutato la possibilità anche per questa categoria di un primo accesso al sistema dei piani terapeutici (PT) web based per l’utilizzo degli stessi nella continuità della prescrizione dei farmaci ad elevato impatto di spesa sul territorio.

Dopo una prima fase in cui, per il tramite della Associazioni di categoria, sono stati acquisiti i nominativi dei medici disponibili a essere inseriti nel progetto pilota gli stessi sono stati contattati per confermare la loro partecipazione. Nel contempo sono state valutate, sentiti gli Assessorati alla Sanità Regionali, alcune aree terapeutiche sulle quali testare la procedura e che sono quelle prevalenti dell’area della Medicina del Territorio.

L’Agenzia, continua a lavorare alla realizzazione di un progetto pilota Piani Terapeutici web based con la Commissione Tecnico Scientifica di nuova nomina, comprendente al suo interno anche medici con esperienza ventennale nella Medicina Generale e con il presente comunicato, informa che lo stesso sarà presumibilmente lanciato nel mese di febbraio 2016 e coinvolgerà circa 2500 Medici di Medicina Generale presenti su tutto il territorio nazionale.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button