News

Prete arrestato nel reggino per violenza sessuale: disposto giudizio immediato. Si spacciava per ISF

Don Antonello Tropea il 22 aprile dovrà presentarsi al Tribunale di Reggio.

Don Antonello Tropea, parroco di una frazione del comune di Oppido Mamertina, nella provincia di Reggio di Calabria, è stato arrestato qualche mese fa per prostituzione minorile. Adesso su richiesta del pm, il gip ha disposto il giudizio immediato e il 22 aprile dovrà presentarsi al Tribunale di Reggio.

Il parroco secondo le indagini, copriva la sua identità “spacciandosi” per il signor Nicola di 40 anni, omosessuale e di professione insegnante di educazione fisica, informatore scientifico o carabiniere e che aveva rapporti con partner più giovani di lui di molto.

Venute allo scoperto le attività poco consone effettuate dal parroco, il gip ha disposto l’arresto. Giorno 3 febbraio, alcune delle vittime di don Antonello Tropea sono state ascoltate nel corso di un lungo incidente probatorio, durante il quale il sacerdote è stato anche sottoposto a un lungo confronto con uno dei ragazzi.

2 marzo 2016 – strettoweb.it

Notizie correlate: Reggio Calabria. Prete arrestato per prostituzione minorile: si è spacciato anche per Informatore Scientifico

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco