News

Progetto per il controllo della tossicità dei prodotti vegetali

Progetto Cytotoxicology Research Italy si occuperà non solo della caratterizzazione dei vari estratti e del loro controllo fitochimico  ma anche di valutare la tossicità cellulare

In questi anni ci sono stati molti attacchi in direzione degli estratti vegetali e in generale del naturale, attacchi ingiustificati che sono andati dalla semplice inefficacia di un estratto alla presunta tossicità.

Per questo abbiamo deciso di formare un progetto scientifico che valuti in maniera seria ed obiettiva i vari alert che provengono dalle maggiori agenzie governative mondiali sui vari prodotti vegetali con l’ausilio di tecniche avanzate.

Questo progetto prende il nome di Cytotoxicology Research Italy che si occuperà non solo della caratterizzazione dei vari estratti e del loro controllo fitochimico  ma anche di valutare la tossicità cellulare anche mediante tecniche computerizzate.

Paolo Pelini – Professione Erbochimico
Ricerca Farmacognostica e Citotossicologica Estratti Vegetali
Responsabile Scientifico e Fondatore Cytotoxicology Research Italy – Ricerca Citotossicologica Microbiologica Estratti Vegetali Roma

paolo.pelini@gmail.com
http://www.paolopelinierbochimico.it
http://www.paolopelinierbochimico.it/

Notizie correlate:

“Tossicità associazione Curcumina con Piperina”
Riporto lo studio di Tossicità sui prodotti a base di Curcumina e Piperina svolto dall’ Istituto Tedesco German Federal Institute for Risk Assessment. Dove si legge, tra le altre cose, “Tuttavia, poiché l’esatta composizione di tali prodotti può variare notevolmente, una valutazione generale non è possibile.
Una valutazione dovrebbe essere sempre effettuata sulla base di un prodotto specifico con una composizione nota. In questo contesto, c’è anche un’esigenza fondamentale di ricerca sulla tossicità dei preparati contenenti curcumina con una migliore biodisponibilità.”
Proprio per quanto asserisce l’istituto BfR non possono a mio avviso generalizzare sulla tossicità di tali prodotti ma vanno effettuate valutazioni caso per caso con controlli qualità accurati.
Paolo Pelini

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco