AstraZeneca tenterà la più grande fusione della storia con Gilead

AstraZeneca tenterà la più grande fusione della storia con Gilead

Entrambe le società hanno mantenuto contatti non formali, secondo Bloomberg, per creare un gigante che sarebbe valutato oltre 200.000 milioni di euro.

EL PAÌS – Madrid – 07 JUN 2020

La società farmaceutica britannica AstraZeneca ha avuto contatti con l’americana Gilead per esplorare quella che sarebbe la più grande fusione del settore nella storia.

Secondo fonti a conoscenza di questi contatti, citate da Bloomberg, il primo approccio è avvenuto il mese scorso, sebbene “non ci siano colloqui formali” tra le due società. AstraZeneca ha una valutazione di mercato di quasi 124.000 milioni di euro e Gilead è di circa 85.000 milioni, quindi insieme supererebbero i 200.000 milioni di euro e si avvicinerebbero alle più grandi aziende del settore.

Non esiste ancora un piano elaborato per sedersi al tavolo per negoziare l’operazione e i suoi dettagli sono a malapena noti. La farmaceutica britannica non ha specificato i suoi termini per la fusione nei suoi contatti con Gilead. Mentre quest’ultima ha discusso l’idea con i suoi consulenti, inizialmente si è mostrata non interessata a vendere parte della sua attività o acconsentire alla fusione con un altra grande azienda farmaceutica, ed è propensa a piccole operazioni, sempre secondo fonti anonime citate da Bloomberg.

Gilead è il produttore di remdesivir, un antivirale che negli Stati Uniti è stato approvato come trattamento contro covid- 19, sebbene non ci sia unanimità sulla sua efficacia nella comunità scientifica.

Dal 1° gennaio, le sue azioni sono cresciute del 18% nel mercato azionario, anche se non è chiaro se questo farmaco si tradurrà in grandi benefici per l’azienda americana, dal momento che ha autorizzato cinque laboratori a produrlo come generico per combattere la pandemia.

Da parte sua, le azioni AstraZenca si sono apprezzate dell’ 11% dall inizio dell anno. Il laboratorio britannico sta inoltre studiando i trattamenti per il coronavirus. In particolare, collabora al vaccino che viene sviluppato dall’Università di Oxford, uno dei più avanzati. I test sull uomo sono iniziati ad aprile e dovrebbero entrare nella terza fase dei test questo mese.

La ricerca è anche sotto l’egida di Operation Speed Warp, il fondo multimilionario che gli Stati Uniti hanno messo sul tavolo per accelerare lo sviluppo di un vaccino, anche se gli esperti ritengono che ci voglia ancora tempo per ottenerne uno con efficacia dimostrata.

Notizie correlate: Bloomberg. AstraZeneca Approaches Gilead About Potential Merger

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!