Archivio Storico

Fabrizio Bonanni, un ‘cervello’ della farmaceutica in fuga

Dopo 14 anni alla Baxter di Sesto Fiorentino, ora è negli States

Alla Amgen è il responsabile della gestione e del controllo delle attività di produzione del colosso californiano

Toscana, 10 dicembre 2012 – E’ un toscano ai vertici di una multinazionale farmaceutica con stabilimenti in tutto il mondo.

Fabrizio Bonanni, laureato in chimica all’Università di Firenze è il responsabile della gestione e del controllo delle attività di produzione di Amgen, il colosso californiano tra i più impegnati nella ricerca e nella produzione della nuova generazione di farmaci che soltano nel 2011 ha investito oltre 3 miliardi in studi e sviluppo. Dopo aver lavorato per 14 anni alla Baxter International, dirigendo lo stabilimento di Sesto Fiorentino, Bonanni è uno dei cosiddetti ‘cervelli’ italiani emigrati negli Stati Uniti dove ha avuto maggiori possibilità di valorizzare le sue doti professionali.

Dottor Bonanni, cosa l’ha spinta a lasciare l’Italia?

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco