Gruppo Farmaceutico turco chiude la Pernigotti

Gruppo Farmaceutico turco chiude la Pernigotti

Niente futuro per lo storico stabilimento produttivo della Pernigotti a Novi Ligure. La nuova proprietà dell’azienda dolciaria, il gruppo turco Toksoz, dopo aver rilevato la storica azienda italiana nel 2013 ha deciso di chiudere definitivamente la fabbrica in Piemonte. Non è ancora chiaro se il marchio continuerà a vivere, di certo la produzione si trasferirà interamente in Turchia. La chiusura della Pernigotti di Novi ligure causerà inevitabilmente una serie di licenziamenti a catena. L’azienda ha al momento ancora 200 dipendenti, di cui 50 in produzione e il resto in amministrazione e vendita. Sono 100 i licenziamenti annunciati.

Erol Toksöz, farmacista, che opera nel settore farmaceutico da oltre 30 anni, porta l’industria farmaceutica turca verso il futuro con oltre 1200 dipendenti e un moderno impianto di produzione. Nel 1983 fonda Sanovel, un’azienda farmaceutica con un capitale turco al cento per cento. E’ la prima compagnia farmaceutica della Turchia per fatturato.

La multinazionale turca Toksöz è una holding familiare, in origine farmaceutica e in espansione nel settore alimentare, che opera anche nel settore delle energie rinnovabili e della produzione enologica con alcuni vigneti di qualità situati al confine tra la Turchia, la Grecia e la Bulgaria.

L’intero gruppo opera in tre settori principali: alimentare-dolciario, farmaceutico ed energetico con un fatturato di circa 450 milioni di euro. Attualmente è di proprietà dei fratelli Ahmet e Zafer Toksoz, conta 3.800 dipendenti e ha acquisito la Pernigotti nel 2013.

Related posts