News

“Pillole”, il libro che racconta il mondo dei farmaci tra consapevolezza e scetticismo. Chi sono e cosa fanno gli informatori del farmaco

Il volume sarà presentato domani pomeriggio alle 18.30 presso la libreria Bodoni di via Carlo Alberto 41 a Torino

Martedì 26 settembre 2017 – Torino Oggi

Pillole racconta Big Pharma, e per farlo spiega quanto costa davvero un farmaco, perché conviene evitare la pubblicità diretta al pubblico, chi sono e cosa fanno gli informatori del farmaco, quali sono le informazioni che arrivano al medico.

Ma come sta mutando il mondo dell’industria nei suoi rapporti coi medici, con le istituzioni e con i pazienti stessi? La sensazione è che si sia rotto quel patto etico tra industria del farmaco e società, grazie al quale si manteneva un equilibrio tra la necessità (e il diritto) di fare profitti da parte dell’industria e l’utilità sociale dei suoi prodotti.

Questo non è un libro contro i farmaci, nessuna persona di buon senso può negarne i benefici, e negli anni i progressi in campo farmaceutico sono stati enormi. È meglio però mostrare un sano scetticismo di fronte a quello che succede nel mondo dell’industria farmaceutica.

Per raccontare vizi ed errori, tattiche di marketing, dimenticanze fatali nella comunicazione degli effetti collaterali e politiche promozionali aggressive, gli autori sono andati virtualmente in giro per il mondo a cercare storie che guardano con attenzione a quello che succede nell’industria farmaceutica.

“L’impressione – afferma Guido Giustetto, medico di famiglia di Pino Torinese, autore del volume insieme alla giornalista Sara Strippoli – è che negli ultimi anni sia cambiato molto lo scenario di riferimento.  Nelle mie ricerche sono partito dall’analisi dell’informazione elaborata dall’industria e destinata ai medici e poi ho ampliato la prospettiva alla promozione, all’uso e soprattutto ai costi dei farmaci. Il libro è infatti rivolto soprattutto ai cittadini perché tra gli operatori sanitari è ormai diffusa una discreta consapevolezza su questi fenomeni e su quelli che potremmo definire i retroscena del rapporto tra industria farmaceutica e medicina. Con questo lavoro abbiamo pensato ai cittadini: quello che avranno tra le mani non è però un libro contro l’industria farmaceutica né tanto meno contro i farmaci. Si tratta invece del tentativo di offrire una informazione più consapevole sulle possibilità per la cura e per una più corretta e chiara educazione sulla salute”.

L’appuntamento per la presentazione del libro “Pillole” è fissato per domani, 27 settembre, alle 18.30 presso la Libreria Bodoni in via Carlo Alberto 41.

Guido Giustetto

Guido Giustetto è medico di famiglia a Pino Torinese. Si interessa di metodologia e critica della medicina.
È attualmente presidente dell’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino.

Sara StrippoliSara Strippoli è giornalista del quotidiano “La Repubblica”. Si occupa di sanità e politica.
Vive e lavora a Torino.

 

Notizie correlate: Pillole no limits

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button