News fedaiisf

Bologna. Premio ANT ad Alberto Bonomo in rappresentanza della Sez. AIISF

E’ con piacere che comunichiamo la consegna della menzione d’onore da parte della fondazione ANT ad Alberto Bonomo in rappresentanza della azione AIISF di Bologna, di cui è Presidente.


Gentilissimo,

è con grande piacere che Le invio la menzione d’onore come Ambasciatore della Solidarietà, nell’ambito del Premio Eubiosia Franco Pannuti 2020.

RingraziandoLa per essere al nostro fianco, Le auguro Felice Eubiosia.

 

Raffaella Pannuti

Presidente

Fondazione ANT Italia Onlus


Gentilissima Dottoressa Pannuti, è con grande piacere e onore che ricevo la nomina di Ambasciatore della Solidarietà.

Condivido questo riconoscimento con tutti i colleghi della sezione locale AIISF, federata FEDAIISF, l’associazione degli informatori scientifici del farmaco e parafarmaco, che ho l’onore di presiedere.

Infatti molti di noi conoscono ANT non solo come cittadini, ma hanno occasione di incontrare i vostri medici per motivi di lavoro e possiamo apprezzare il grande lavoro che svolgono insieme al personale infermieristico.

Per noi sarà sempre motivo di orgoglio collaborare con voi sia per quanto riguarda la solidarietà, sia facendo da megafono alle vostre iniziative di prevenzione in ambito oncologico.

Le porgo i miei più cari saluti

Alberto Bonomo


L’emergenza Covid-19 ha sconvolto le nostre vite sotto ogni aspetto ma ha anche fatto emergere risorse inaspettate, sia da parte dei singoli cittadini, che hanno dato vita a importanti esperienze di comunità, sia da parte del mondo economico e filantropico che ha reagito in maniera tempestiva al nuovo scenario, offrendo soluzioni inedite e dando prova di grande resilienza e solidarietà. E sono proprio queste due parole, resilienza e solidarietà, il fil rouge del Premio Eubiosia “Franco Pannuti” 2020, il tradizionale riconoscimento che Fondazione ANT dedica alle realtà che contribuiscono alla sua mission, rendendo possibile offrire ogni anno assistenza medico-specialistica domiciliare a 10.000 persone malate di tumore e oltre 25.000 visite di prevenzione oncologica ai cittadini.

I tempi non consentono l’organizzazione della tradizionale cerimonia in presenza ma ANT non ha voluto rinunciare – a maggior ragione quest’anno – a incontrare virtualmente tutte le realtà che in questi mesi così difficili le sono state accanto e hanno contribuito a proteggere, nelle loro case, migliaia di malati di tumore, i soggetti più fragili nello scenario stravolto dal Coronavirus.

Attraverso conversazioni online con i benefattori, disponibili da oggi a puntate sui profili social della Fondazione e sul sito ant.it, ANT ha costruito un grande racconto di resilienza e solidarietà che svela un’Italia generosa e capace di mobilitarsi velocemente di fronte alle emergenze.

Siamo stati colpiti da un evento nuovo e drammatico, che si porta dietro un carico di decessi veramente straordinario e che sta mettendo a dura prova la tenuta del Sistema Sanitario Nazionale – commenta Raffaella Pannuti, presidente di Fondazione ANT – È proprio in un momento come questo che il Terzo Settore può dare un contributo importante, facendo emergere quelle capacità di adattamento e rapidità di azione che da sempre ci muovono in risposta ai bisogni dei cittadini. E questo possiamo farlo in gran parte grazie all’alleanza con enti e aziende che mai come in questo momento hanno fatto sentire forte la propria attenzione verso la comunità in cui operano. In questi mesi terribili, durante i quali i nostri medici, infermieri e psicologi hanno continuato a operare nelle case per proteggere le persone più fragili, i malati e gli anziani, quello che ci ha dato forza è stato sapere di avere accanto tanti alleati, singoli cittadini, aziende, Fondazioni bancarie ed Enti che hanno risposto, insieme a noi, al richiamo della sofferenza. A loro va il nostro grazie e il nostro appello: continuiamo a lavorare insieme perché, mentre combattiamo la battaglia più dura, quella contro il Covid, non vengano dimenticate tutte le altre patologie come i tumori, che colpiscono, ogni giorno, migliaia di persone nel nostro Paese.

PREMI EUBIOSIA “FRANCO PANNUTI” 2020 NAZIONALI

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button