News

Coniugi ISF truffatori. Agenzia ANSA Sardegna precisa

Coniugi presunti ISF cagliaritani truffatori. Precisazione

L’Agenzia ANSA Sardegna ha precisato, in seguito ad una nostra segnalazione, in una breve nota visibile solo agli abbonati, che “l’attività da ISF è regolamentata da numerose leggi in vigore in materia, che non consentono il tipo di truffa a loro contestata dalla Guardia di Finanza. Lo fa sapere, in una nota, la Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco, Fedaiisf, che prende le distanze dalla vicenda ed esprime «fiducia nelle forze dell’ordine e nella magistratura che dovrà giudicare il caso»”


 

 

 

 


N.d.R.: Ribadiamo: se sono ISF i reati dell’azienda farmaceutica “mandante” sono talmente tanti che è difficile enumerarli tutti. Il contratto “regolarmente stipulato” può testimoniare tutti i reati commessi da questa azienda e se sono richieste extra contratto, speriamo per loro, che abbiano le prove di tutti questi reati aziendali. Il contratto anche se “regolare” se prevede un’attività illecita è nullo. In sostanza i truffatori sono i veri truffati. Un’azienda di questo tipo dovrebbe essere costretta dal Giudice del Lavoro di assumere i due ISF a Contratto Nazionale dei Chimici condannando l’azienda a pagare ai malcapitati tutti gli stipendi arretrati, inoltre dovrebbe essere severamente sanzionata dall’AIFA per le attività non consentite. Sarebbe da valutare la truffa perpetrata dai due presunti ISF su un’attività illegale. Pertanto ci sembra strano che un’azienda farmaceutica si autodenunci in questo modo così clamoroso. Sempre che siano veramente ISF

Notizie correlate: Cagliari, coppia di informatori medico-scientifici denunciati per truffa da azienda “irregolare”. N.d.R.

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button