News fedaiisf

AIISF Frosinone. La criminologa Roberta Bruzzone alla cena benefica organizzata dalla federata Fedaiisf

Nella romantica penombra del ristorante Tre Punto Zero, i detective della criminologa più apprezzata d’Italia hanno scoperto gli autori di efferati delitti.

tg24 info news 24 dicembre 2021

Roberta Bruzzone, volto noto nelle aule dei tribunali e nei programmi cult televisivi, ha seguito le indagini tese a scoprire i protagonisti dark de “la Cena con delitto” organizzata da Fedaiisf, Associazione informatori scientifici di Frosinone, per sostenere l’operato de La Caramella Buona, associazione nazionale impegnata da 25 anni nel contrasto della pedofilia e nella tutela delle vittime di violenza.

Un gioco di ruolo ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto, una serata speciale in cui i commensali intervenuti hanno indossato i panni del detective per individuare l’assassino e risolvere il caso, oltre a degustare i piatti del noto ristorante.

“Siamo molto felici di questa iniziativa! – ha affermato Roberto Mirabile presidente de La Caramella Buona – Abbiamo avuto la possibilità di conoscere, oltre che ottimi professionisti, anche persone particolarmente sensibili. Ringrazio il presidente Paolo Petta e tutti i soci di Fedaiisf Frosinone per aver sostenuto l’operato de La Caramella Buona e per averci trasmesso il loro affetto.”

Parole di soddisfazione anche da parte di Paolo Petta, presidente di Fedaiisf Frosinone: “Per noi dell’associazione informatori farmaceutici della provincia di Frosinone, è stato un piacere ed un onore aver organizzato una raccolta fondi per La Caramella Buona. Conoscere il valore di quanto faccia, la loro missione quotidiana, ha smosso profondamente i nostri animi. Quindi un grazie a questa importante Associazione, per averci fatto partecipare, seppur in una serata, a tutto il loro operato a difesa dei bambini e delle donne vittime di violenza. Grazie per essere esempio, attraverso la passione e la determinazione che avete, di come anche da un piccolo comune della nostra provincia, Acuto, possano nascere opere importantissime che esplodono verso un orizzonte infinito”.

Le festività di fine anno, con le difficoltà generate dalla lotta al Covid, hanno acuito le problematiche già presenti all’interno delle famiglie e nei rapporti fra le persone. La Caramella Buona è attiva anche in questi giorni, in stretto contatto con le autorità più sensibili.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button