Primo Piano

GSK taglia posti di lavoro nella ricerca e nelle vendite negli Stati Uniti a causa di un mercato diventato più difficile

Il gigante della farmaceutica GlaxoSmithKline ha annunciato il taglio di “diverse centinaia” di posti nel ramo commerciale negli Usa e una quantità simile nel settore ricerca nell’ambito di una ristrutturazione sul suo principale mercato, dove la vendita di medicinali rallenta. Il titolo perde oltre l’1%.

Filadelfia è stata risparmiata dal grosso dei tagli GSK

La maggior parte dei dipendenti di GlaxoSmithKline a Philadelphia stanno tirando un sospiro di sollievo dopo che la società ha annunciato che importanti tagli di posti di lavoro avrebbero principalmente colpito la Carolina del Nord.

Newsworks – 4 dic. 14

Un dipendente, che desidera rimanere anonimo, ha detto che i lavoratori sono stati informati dei licenziamenti attraverso un video di sei minuti dal dirigente della società di R & S, Patrick Vallance , seguita da una riunione comune, dove hanno posto alcune domande.

I licenziamenti a Philadelphia si verificheranno in specifiche aree terapeutiche che saranno annunciati lunedì, ha detto il dipendente.

In un comunicato, la società ha confermato che Research Triangle Park del North Carolina sopporterà il peso dei tagli, ma ha rifiutato di rivelare il numero, che è ampiamente stimato in circa 900. A circa 450 dipendenti in North Carolina sarà offerto un ruolo in un’altra società , Parexcel .

Una portavoce GSK, Melinda Stubbee, ha detto che alcune posizioni di Research Triangle Park saranno trasferiti a Philadelphia, in particolare per il sito Superiore Provvidenza in Collegeville.

George Chressanthis di Fox School of Business della Temple University ha detto che la decisione di ridimensionare segue la tendenza del settore per una crescente specializzazione.

“Con la specializzazione e concentrando gli sforzi su alcune aree”, ha spiegato, “si spera sia possibile aumentare le probabilità di produrre il prossimo farmaco.”

GSK, come la maggior parte delle altre grandi aziende farmaceutiche, ha detto, sta lottando per mantenere una pipeline di nuovi farmaci quando i prodotti perdono la protezione brevettuale. Con la caduta dei ricavi per l’aumento della concorrenza dei generici, le aziende hanno meno soldi da investire in R & S, e l’obiettivo è reso ancora più difficile e rischioso quando lo scopo è quello di trovare farmaci che funzionano sostanzialmente meglio rispetto alle alternative a basso costo corrente.

“Questi tagli sono parte di una mossa strategica di lungo termine tornando di nuovo alla propria attività ad aree specialistiche come vaccini, l’HIV, respiratorio e così via”, ha detto Chressanthis.

GSK ha segnalato nel suo ultimo rapporto guadagni trimestrali che la società dovrebbe aumentare gli investimenti in vaccini, in parte attraverso un buyout di Novartis, e far decadere alcune delle sue unità di oncologia.

I licenziamenti fanno parte di una manovra di tre anni, 1,6 miliardi dollari piano di ristrutturazione.

GSK ha circa 1.000 dipendenti presso la sua sede in Philadelphia Navy Yard Corporate Center e più di 3.500 nei suoi due campus di periferia a Philadelphia.

 

GSK taglia posti di lavoro nella ricerca e nelle vendite negli Stati Uniti a causa di un mercato diventato più difficile

da  Reuters  4 DICEMBRE, 2014,

La ricerca da consolidare nel Regno Unito e Philadelphia come North Carolina sito sopporta il peso.

Il gigante farmaceutico britannico GlaxoSmithKline Plc (GSK -0,91%) è in procinto di tagliare centinaia di posti di lavoro negli Stati Uniti nei settori commerciali e di ricerca, le operazioni di ristrutturazione sono effettuate nel suo più grande mercato in cui le vendite di farmaci sono in calo.

Un totale di 900 posti saranno eliminati nel sito Research Triangle Park della GSK in North Carolina, mentre la ricerca di farmaci si consolida a Philadelphia e in Stevenage, vicino a Londra, in accordo con il Dipartimento del Commercio del Nord Carolina.

GSK ha detto che a una parte del personale verrebbe offerta la possibilità di trasferirsi in altri siti.

“Questo è un programma significativo e comporterà la perdita di diverse centinaia di dipendenti nel settore commerciale degli Stati Uniti e un numero simile in attività di R & S con sede negli Stati Uniti,” ha detto un portavoce della società in un comunicato inviato tramite posta elettronica.

Fonti vicine alla vicenda hanno detto nel fine settimana che la casa farmaceutica avrebbe informato il personale degli Stati Uniti per i tagli di posti di lavoro perché da inizio all’attuazione di un grande programma di risparmio di costi, a seguito di un forte calo delle vendite del suo farmaco più venduto per le patologie polmonari, Advair.

La più grande azienda farmaceutica della Gran Bretagna ha annunciato nel mese di ottobre che il nuovo regime di ristrutturazione avrebbe permesso di risparmiare 1 miliardi di sterline (1,6 miliardi dollari) in costi annuali in tre anni, anche se al momento non è andata nei dettagli.

Il personale negli Stati Uniti, in cui GSK impiega 17.000 persone in operazioni commerciali e di ricerca, sono stati informati sulle modifiche mercoledì.

“I tagli non sono stati fatti su tutta la linea, ma sono, cambiamenti strategici focalizzati per consentire a GSK di operare in modo più efficiente”, ha detto un portavoce. “Questo è un ridimensionamento del lavoro in modo da adeguarci alle forze di mercato che sono state anticipate, ma che hanno accelerato e stanno interessando l’intero settore.”

Le malattie dell’apparato respiratorio sono tradizionalmente le attività più forti di GSK con Advair, una terapia inalatoria per una malattia polmonare cronica come l’asma, che è il più grande venditore. Ma le vendite Advair stanno cadendo negli Stati Uniti, mentre i nuovi farmaci polmonari Breo e Anoro stanno dimostrando lentezza a decollare.

Advair è stato colpito dalla concorrenza di rivali e una tendenza crescente da parte degli assicuratori della salute degli Stati Uniti salute di utilizzare tattiche hardball per ottenere dai responsabili tagli dei prezzi per i prodotti più vecchi.

Il rivale francese Sanofi SA ha riportato pressioni simili da assicuratori statunitensi sul mercato del diabete.

Assicuratori americani, che sono sotto pressione per mantenere i premi sotto controllo, stanno spingendo per abbassare in modo particolarmente duro i prezzi dei farmaci in aree come il diabete e le malattie respiratorie dove ci sono diverse opzioni per medici e pazienti.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button