News

Ims, +13% spesa farmaceutica Usa nel 2014

Record dal 2001 per aumento prezzi e minor impatto della scadenza dei brevetti

Medicines Use and Spending Shifts: A Review of the Use of Medicines in the U.S. in 2014La spesa per farmaci da prescrizione negli Stati Uniti è balzata del 13% nel 2014 a 373,9 miliardi di dollari, segnando il livello più alto dal 2001. I nuovi dati di Ims Health riflettono dunque il risultato di un esborso record per farmaci innovativi, dell’aumento dei prezzi e del minor impatto della scadenza dei brevetti.

Secondo il report ‘Medicine Use and Spending Shifts: A Review of the Use of Medicines in the Us in 2014‘, l’anno scorso sono state compilate ben 4,3 miliardi di prescrizioni e sono state lanciate 42 nuove entità molecolari – il maggior numero degli ultimi 10 anni – con nuovi prodotti che contribuiscono per 20,3 miliardi di dollari alla crescita della spesa, inclusi 11,3 miliardi dai quattro nuovi trattamenti per l’epatite C.

Il 2014 ha visto anche il maggior numero di farmaci orfani lanciati in un solo anno e, guardando al futuro, si tratta di una tendenza che sembra destinata a continuare, dato che il 42% della pipeline di R&S è ora composto da farmaci specialistici, dal 33% di 10 anni fa. La crescita della spesa è stata anche guidata dal minore impatto della scadenza dei brevetti, che si attesta a un valore di 11,9 miliardi di dollari rispetto ai 29,3 miliardi nel 2012, anno ‘clou’, mentre i prezzi per i prodotti di marca sono aumentati a un tasso medio del 13,5%. Interessante notare che la domanda di servizi sanitari è diminuita, nonostante il 2014 sia stato il primo anno di copertura assicurativa per milioni di persone grazie all’Affordable Care Act voluto da Obama.

Barbara Di Chiara – 15 aprile 2015 – PharmaKronos

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button