News fedaiisf

Bergamo. Apertura nuova sezione AIISF. Lettera del Presidente

Sono trascorsi meno di tre mesi da quando, con una raccolta fondi, abbiamo potuto donare ai Medici del territorio gel disinfettante, mascherine, camici monouso e altri DPI. L’abbiamo fatto perché ci siamo sentiti in dovere di supportare in modo concreto dei professionisti con cui siamo legati da un rapporto di stima lavorativa e affetto, e che abbiamo visto essere in grande difficoltà.

Oggi grazie all’esperienza di questi mesi, nelle difficoltà quotidiane della vita lavorativa, nei rapporti con l’azienda e il punto interrogativo del POST COVID-19, ci siamo accorti essere tra di noi più uniti e solidali. Per questo motivo abbiamo deciso di riaprire la sezione AIISF e di confederarci a FEDAIISF perché possiamo contribuire a dare buone idee a tutti i colleghi in Italia.

Il Consiglio Direttivo vi comunichiamo essere composto da:

Presidente: Andrea Arena

Vicepresidente: Salvatore Piccione

Segretario: Giovanni Carbonaro

Tesoriere: Alessandro Rossello

Consigliere: Francesca Spedicato

Consigliere: Luigina Villa

Consigliere: Marta Zanchi

Abbiamo considerato di istituire altre figure come i referenti territoriali, per ognuna delle quattro zone della provincia e per ogni tipologia di contratto, nella volontà di coinvolgere i colleghi, che per competenza e storicità lavorativa possano aiutare il suddetto Consiglio Direttivo a promuovere e condividere con quante piu’ persone possibili gli scopi dell’associazione.

Nostro desiderio era scegliere come giorno di fondazione il 9 maggio 2020 a ricordo della Festa della Comunità Europea per dare seguito ad un sogno partito tanti anni fa dai Padri costituenti: riconoscersi uniti e solidali in tutta Europa. Insieme si vince sempre!

A presto.

Andrea Arena

isfbergamo@gmail.com

Ai Colleghi di Bergamo i nostri più sinceri auguri di buon lavoro

 

Notizie correlate: ISF Bergamo, raccolta fondi a sostegno emergenza COVID-19

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button